Montemonaco, dopo il terremoto i pipistrelli minacciano di danneggiare le opere d'arte in chiesa

Venerdì 25 Ottobre 2019
Montemonaco, dopo il terremoto i pipistrelli minacciano di danneggiare le opere d'arte in chiesa

MONTEMONACO - Dopo il terremoto, ora i pipistrelli minacciano la chiesa di San Lorenzo a Vallegrascia di Montemonaco. Intervengono i vigili del fuoco. Le lastre salvate dal sisma sono custodite nel museo di arte sacra, aperto sabato e domenica. Intanto domani  riapre la chiesa di Isola San Biagio. La chiesa di San Lorenzo, a Vallegrascia di Montemonaco, danneggiata dal sisma del 2016, riserva belle sorprese dal punto di vista storico e artistico. Fatta risalire al XII secolo, contiene capitelli istoriati che potrebbero datare le sue origini in epoca addirittura precedente.

Raggirava anziani con riti esoterici per farsi lasciare l'eredità: arrestata insegnante di religione

Trovati con un sacchetto di monete rubate nelle offerte delle chiese


Su di essi però ora incombe un altro pericolo, quello dei pipistrelli. A centinaia nella scorsa estate si erano impossessati della cripta, rischiando di rovinare i preziosi capitelli riconducibili come ambito artistico alle lastre, plutei in pietra arenaria salvati dalle macerie della chiesa, ora nel Museo di Arte Sacra del paese capoluogo ed oggetto di studi, insieme al contesto nel quale sono state ritrovate. Preoccupata per la situazione, Paola Di Girolami direttrice dei Musei Sistini del Piceno, ha interessato i vigili del fuoco della caserma di Ascoli che ieri si sono recati a Vallegrascia per un sopralluogo e decidere l’eventuale tecnica da adottare per salvaguardare le opere d’arte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA