Scoppia l'incendio, sgomberata una famiglia dalla casa inagibile, il papà all'ospedale

Lunedì 2 Marzo 2020
Montefiore, scoppia l'incendio, sgomberata una famiglia dalla casa inagibile, il papà all'ospedale

MONTEFIORE - È stato probabilmente dalla canna fumaria, che passa all’interno del muro, che si è scatenato l’incendio che ha trasformato un’abitazione che si trova alle porte di Montefiore dell’Aso in un vero e proprio inferno. È stata una a notte da incubo quella vissuta alla periferia del piccolo centro a cavallo tra le colline del Fermano e del Piceno a causa di un rogo che, come conseguenze ha compotato l’evacuazione di una intera famiglia e il ferimento, per fortuna non grave, di un uomo di cinquantacinque anni. 

LEGGI ANCHE:
Ladri scatenati nella Valdaso: portano via tutti i gioielli ma lasciano le chiavi dell'auto

Vuole gettarsi sotto il treno e poi in un fosso d'acqua. Trattenuto e salvato dal 112


L’allarme è scattato ieri notte e i vigili del fuoco del distaccamento di San Benedetto hanno dovuto lavorare per circa quattro ore. Il fuoco, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe partito dalla canna fumaria che attraversa il muro ed ha trovato vigore all’interno di una stanza dove erano presenti stoffe e vestiti. Tutte le persone che si trovavano all’interno della casa sono state evacuate e la struttura è stata dichiarata inagibile. All’interno dell’abitazione erano presenti in quel momento padre, madre e la più piccola dei loro tre figli. Se mamma e figlia stanno bene, il padre è stato soccorso dall’ambulanza per una intossicazione e per ustioni sulle braccia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA