I negozi del centro fanno squadra: 18 attività consorziate per provare a competere con la grande distribuzione

Venerdì 15 Ottobre 2021 di Luigina Pezzoli
I negozi del centro fanno squadra: 18 attività consorziate per provare a competere con la grande distribuzione

MONSAMPOLO  - Diciotto attività per il Centro commerciale naturale della Vallata del Tronto, un progetto che mette insieme pubblico e privato per il rilancio del territorio. L’iniziativa, infatti, è finanziata da più enti e realtà: dalla Regione arrivano 70mila euro, di questi 55mila saranno ripartiti tra le attività commerciali per le spese già sostenute, o da sostenere, per un investimento complessivo a carico dei privati di circa 250mila euro. I restanti quindicimila sono invece andati al Comune che metterà in campo oltre 37mila euro per liniziativa. 

 


Il progetto è stato presentato ieri mattina all’interno del teatro comunale di Monsampolo alla presenza, tra gli altri, del vicepresidente della Regione Marche Mirco Carloni che ha sottolineato: «Saremo di supporto nella coordinazione dei lavori. Viviamo una fase storica particolare, la crisi ha colpito tutti mentre la ripresa non sarà uguale, ogni territorio avrà i suoi tempi. La ripartenza a macchia di leopardo vede una responsabilità da parte di chi governa, dunque un’amministrazione può fare la differenza. Ho fiducia nel progetto in cui operano insieme Comune, Regione e imprese per una filiera pubblica e privata». A riguardo il sindaco Massimo Narcisi ha detto: «Diverse attività, anche grazie a questo progetto, stanno realizzando investimenti fermi da anni, anche a causa del Covid. La maggior parte delle spese riguarda nuovi investimenti e non il mero rimborso di quelle già effettuate. Questo progetto è un vero e proprio punto di partenza per il rilancio del commercio sul nostro territorio».


Tra gli ulteriori obiettivi dell’amministrazione, quindi, c’è ora quello di aumentare i componenti del Centro commerciale naturale. Ad oggi le attività che hanno aderito al progetto, attraverso il partenariato con l’Acams Associazione commercianti e artigiani di Monsampolo e Stella sono: la CartolibrElia di Elia Virgili, il panificio Di Girolamo, Paola & Rosy ago filo e fantasia, il ristorante Self Service Pit Stop Picena Mense, il Progetto Tende, il pub La Bodeguita del Medio, la Pasta all’Uovo Italia di Schiavi Sergio, Idealcasa Mobili, il bar pizzeria Bollicine, la pizzeria Al Pachino, il bar Cupido, il bar Benigni, il bar Gelateria Meteora, il bar pasticceria gelateria Gulp, il bar Locanda Storica, la pizzeria La Macina, la macelleria Saraceno, il bar Magic.

«Un centro commerciale naturale – ha spiegato Marco Teodori assessore alle Attività produttive - è il principale attuatore delle strategie istituzionali per i centri urbani, integrando le proprie azioni nella progettualità riguardo a infrastrutture, viabilità, parcheggi, trasporti, arredo urbano e così via». Il progetto prevede diversi interventi come il miglioramento dell’arredo urbano e dell’illuminazione di piazza Marconi e di piazza Roma, l’attivazione del servizio gratuito di wifi e la realizzazione di eventi di promozione. 


L’iniziativa riguarda anche la frazione di Stella con il miglioramento dell’arredo urbano della Salaria e dell’illuminazione pubblica di piazza Nuova oltre alla messa in sicurezza della rete viaria di via Colombo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA