La giuria premia il brodetto di Curzi: i prodotti del territorio protagonisti dagli ortaggi all’olio nuovo

Simone Sacchi e Simone Curzi
Simone Sacchi e Simone Curzi
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 06:40 - Ultimo aggiornamento: 12:46

MASSIGNANO - Il primo premio è andato al Molise ma Simone Curzi, docente e presidente della Federazione Italiana Cuochi per la provincia di Ascoli Piceno, ci è arrivato vicino: ha incassato infatti il premio della Giuria del Concorso nazionale sui brodetti dell’Adriatico che si è svolto a Ortona lunedì scorso dove ha rappresentato la Regione Marche.

Lo chef del Petit Hotel insieme a Simone Sacchi come chef patron di Hotel Villa Aniana di Massignano, ha quindi ben figuarto nella competzione che è tra le più ambite. Ogni anno infatti invita i migliori interpreti del piatto caratteristico dell’Adriatico per sfidarsi a colpi di pesce. Il segreto di Simone è stato indubbiamente aver valorizzato le eccellenze del territorio piceno alle quali si è rivolto per le materie prime che, come è noto, fanno la differenza a tavola: L’azienda agricola raSoterra che ha fornito i peperoni e i pomodori senza i quali la ricetta sambendettese non ha senso, il Molino Agostini, Pescheria del Centro (Paolini) e l’oleificio Silvestri Rosina di Spinetoli che è stato un asso nella manica con il suo profumato e caratteristico olio nuovo. Insomma, ancora una volta, gli chef piceni hanno convinto proponendo un piatto della tradizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA