Arrivano altre 24 telecamere per combattere i furti di auto, la mappa di dove verranno posizionate e perché

Domenica 5 Dicembre 2021 di Luigina Pezzoli
La centrale operativa

GROTTAMMARE - Grottammare rafforza la sicurezza urbana. E’ stato approvato il progetto relativo all’ampliamento del sistema di videosorveglianza con l’installazione di altre 24 telecamere sul territorio, ma molto dipenderà dal finanziamento governativo. Previste anche lenti Ocr, vale a dire in grado di leggere le targhe delle auto, per un importo complessivo di 50mila euro; il Comune di Grottammare partecipa dunque al bando ministeriale.

 


Tra i punti i cui i dispositivi saranno installati ci sono l’accesso all’autostrade e la zona dell’ex Ferriera dove si sono registrati numerosi furti d’auto. Si tratta di telecamere che vanno ad aggiungersi a quelle già posizionate in 14 aree cittadine, mentre altre sette sono in arrivo. «Non è nostra intenzione mettere gli occhi con eccessiva invasività su tutti i luoghi della città – tiene a precisare il sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini - Vogliamo però puntarli su tutti i punti di accesso e sulle zone che per maggiore frequentazione da parte dei cittadini, o per concentrazione di ragazzi e bambini, vanno tenute sotto controllo, aumentando così il livello della sicurezza pubblica partendo dalle piazze e dai giardini della città. Questi sono stati i criteri che fino ad ora hanno guidato la scelta del posizionamento delle telecamere in tutti i progetti di ampliamento».

Intanto nei prossimi giorni saranno installate altre telecamere, che rientrano nella seconda tranche del progetto stralcio di ampliamento del sistema di videosorveglianza comunale, per un importo complessivo di 21mila euro, finanziato con risorse comunali, e in corso di esame da parte del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza. «Eravamo scoperti nei punti di accesso da ovest verso est, vale a dire per i mezzi che provengono da Offida o da Ripatransone – spiega Bruno Talamonti consigliere comunale delegato alle manutenzioni – In particolare installeremo quattro dispositivi di tipo Ocr e tre di contesto, le aree interessate sono: la strada Valtesino all’incrocio con via Cuba, via Cuprense incrocio contrada Monti, Bore Tesino incrocio via Santa Chiara, viale De Gasperi a confine con San Benedetto. Quelle di contesto saranno installate nella pineta Bersaglieri nella zona a sud, mentre due nel sottopasso di via Matteotti a seguito delle diverse segnalazioni da parte dei cittadini in merito ad atti di vandalismo da parte dei ragazzi. Siamo pronti già da luglio, ma per via delle lungaggini burocratiche siamo in attesa dell’autorizzazione da parte della prefettura». 


Già nel 2019 era stato approvato e realizzato il progetto relativo alla realizzazione di un sistema integrato di sicurezza urbana intelligente.