Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Grottammare, fratelli arrestati al casello
Stupefacenti e una pistola nascosti nell'auto

Grottammare, fratelli arrestati al casello Stupefacenti e una pistola nascosti nell'auto
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Giugno 2015, 18:09 - Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 19:56
GROTTAMMARE - Militari della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, nell’ambito dei consueti servizi dedicati al controllo economico del territorio, hanno fermato nella serata di ieri nei pressi del casello autostradale di Grottammare un’autovettura a bordo della quale viaggiavano due fratelli di origine napoletana 45 e 41 anni.







Il fermo dell’autoveicolo si è reso necessario in ragione di una manovra pericolosa del conducente, non consentita dalle norme del codice della strada. Nel corso dell’ispezione all’autoveicolo, l’attenzione dei militari è stata attirata dalle modalità di fissaggio degli sportelli che apparivano del tutto diverse da quelle originarie di fabbrica e tale da lasciar presupporre un recente smontaggio.



Sul posto è stata quindi fatta intervenire un’unità cinofila della Compagnia di San Benedetto del Tronto. Non è stato difficile per la Fiamma Gialla “a quattro zampe” Ughel con il proprio infallibile fiuto, concretizzare i sospetti dei militari quando l’interesse del cane si è indirizzato verso l’interno dell’automezzo ed in particolare verso le portiere al cui interno, una volta smontate, sono stati rinvenuti 13 involucri di cellophane contenenti complessivamente 1,500 kg di marijuana, 2 involucri di cellophane contenenti oltre 100 grammi di cocaina ed una pistola Beretta calibro 9 con matricola abrasa unitamente a 13 proiettili dello stesso calibro. I due fratelli sono stati arrestati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA