Non solo sicurezza sul costone da risanare: nasce un Parco urbano tra le palazzine di cemento: ecco dove

Martedì 23 Novembre 2021 di Luigina Pezzoli
I lavori in corso

GROTTAMMARE - Messa in sicurezza e riqualificazione idraulico forestale del versante compreso tra via Cilea e via Toscanini, lungo la Cuprense. Prevista anche la realizzazione di un Parco naturalistico urbano all’interno dell’area verde. Il costo dell’intervento, 400 mila euro, non ricadrà sulle casse comunali, ma sarà interamente finanziato dal Ministero.

 
«Un progetto molto importante per la città e che condividemmo con i cittadini al momento delle elezioni» sottolinea il sindaco Enrico Piergallini. «Un’opera di messa in sicurezza, recupero e fruibilità di un’ampia area del costone prossimo al centro, attualmente costituito da una scarpata non percorribile. Contiamo di terminare l’opera entro il 2022, massimo inizio 2023». L’obiettivo dell’intervento è la messa in sicurezza e la riqualificazione di un tratto della strada Provinciale, interessato da dissesti nella scarpata che hanno determinato modesti cedimenti nel marciapiede di via Cilea, oltre alla riqualificazione dell’area verde con funzione ricreativa.

A riguardo Fabrizio Pontini, geometra che ha corredato il progetto afferma: «Nella realizzazione dell’intervento sarà adottata una tecnologia poco invasiva che prevede il rafforzamento verticale del tratto di strada, con un minimo impatto ambientale e paesaggistico. Più significativo l’intervento di recupero botanico e della vegetazione: verranno curate le querce secolari con una potatura adeguata e l’eliminazione delle piante infestanti che saranno sostituite con altri arbusti. Sarà dunque realizzato un parco naturale urbano. Un bel polmone verde da valorizzare. Verranno quindi sistemati i percorsi principali che collegano via Toscanini e via Cilea con le zone pianeggianti. Saranno piantumate siepi, erette palizzate verdi e realizzato un impianto di illuminazione a risparmio energetico, rendendo ancora più sicuri questi luoghi, completando in maniera suggestiva quest’area che attualmente non viene fruita in maniera adeguata». 


In fondo a uno di questi percorsi sorge un edificio dell’acquedotto, sistemato parzialmente dalla Ciip. «Un edificio storico, ma che in pochi ne conoscono l’esistenza. Grazie a questa riqualificazione potrà essere visitato da tutti – aggiunge il sindaco Piergallini - Anche quest’opera non è un invenzione recente, iniziammo la pulizia di questo costone, che erano diventato uno spazio dove scaricare abusivamente i rifiuti ingombranti, diversi anni fa. Adesso sono arrivate le risorse per la messa in sicurezza e viverlo». L’area verde sarà dotata di un sistema di percorsi che attraverseranno il parco da sud a nord, in modo da collegare il primo tornante a valle di via Toscanini con la stessa via Toscanini all’innesto con via Cilea. I percorsi saranno solo in parte carrabili. Il progetto definitivo è stato approvato, adesso bisogna attendere l’esecutivo e poi l’affidamento dei lavori.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA