Grottammare, Open Day sul web del "Locatelli". Il liceo aeronautico e navale in diretta online

Domenica 13 Dicembre 2020
Il liceo aeronautico e navale "Locatelli" di Grottammare

GROTTAMMARE - L’Istituto aeronautico e navale “A. Locatelli” apre le sue porte sul web. Oggi dalle ore 15 video conferenza su Facebook dalla sede scolastica di via Parini 69/73 a Grottammare. Ancora un successo per l’Istituto Locatelli di Grottammare che festeggia un grande risultato in termini di iscrizioni per il prossimo anno scolastico 2020/2021. Un numero di richieste di accesso in costante aumento tanto da costringere il Fondatore, professor Giuseppe Di Giminiani, ad organizzare un secondo Open Day oggi dalle ore 15. 

 
Al fine offrire ai nuovi iscritti un ambiente scolastico di alto profilo didattico e fronteggiare il crescente numero di iscrizioni, il professore Di Giminiani spiega che, accanto alla riqualificazione degli spazi didattici in modalità 4.0, è previsto nei prossimi mesi l’ampliamento del complesso scolastico attraverso un investimento di oltre seicento mila euro. Un ambizioso progetto che punta a migliorare ulteriormente la qualità dei servizi attraverso l’aggiornamento delle strumentazioni didattiche.

«Con una storia trentennale alle spalle - spiegano i promotori - l’Istituto Locatelli propone un percorso di studi con due ampliamenti, nel settore aeronautico e navale, funzionali all’immediato ingresso dei diplomati nel mondo del lavoro, e con l’introduzione, tra le proposte formative, del liceo scientifico quadriennale, un percorso formativo moderno ed europeo caratterizzato da una didattica ‘integrata’ capace di superare gli steccati tra materie di ambito scientifico, umanistico e tecnico, e con una spiccata vocazione internazionale, supportata da un’attenzione particolare allo studio delle lingue straniere. Non stupisce, dunque, che l’Istituto Locatelli di Grottammare rappresenti oggi un punto di riferimento d’eccellenza per la formazione delle nuove generazioni con una chiara dimensione europea della formazione e la visione globale delle opportunità lavorative».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA