Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Di corsa o a piedi per sostenere la ricerca: donne in rosa si sfidano contro il cancro

Di corsa o a piedi per sostenere la ricerca: donne in rosa si sfidano contro il cancro
Di corsa o a piedi per sostenere la ricerca: donne in rosa si sfidano contro il cancro
di Sandro Benigni
2 Minuti di Lettura
Domenica 28 Novembre 2021, 10:10

GROTTAMMARE  - Lo sport per la ricerca. Si corre oggi la Run Grottammare Donne in Rosa, evento con finalità sociali organizzata da Mariano Vesperini che prenderà il via questa mattina da piazza Kursaal alle ore 9.30. Si disputano di due competizioni agonistiche: 21 e dei 10 km e una camminata non competitiva, il ricavato della quale verrà devoluto alla Lilt, Lega Italiana lotta ai tumori, alla quale dal 2018 l’organizzazione è legata, avendo donato nel tempo oltre 6.500 euro.

Il percorso è interamente pianeggiante e su strada/pista ciclopedonale sul lungomare di Grottammare sud fino a San Benedetto e per circa 5 km poi sulla ciclopedonale Grottammare-Cupra Marittima e ritorno. I runner della 21 chilometri dovranno percorrere due giri. Il percorso sarà privo di traffico automobilistico e quindi si presta alla presenza di famiglie. La ricerca scientifica, dedicata alla prevenzione, è parte integrante delle attività istituzionali della Lilt, che è impegnata a promuovere ed attuare studi inerenti l’innovazione e la ricerca. Proprio a questi fini sarà destinato il ricavato della manifestazione.

Nel perseguimento di tale scopo, infatti, la Lilt collabora con le istituzioni, gli enti e gli organismi che operano a livello nazionale ed internazionale in campo oncologico, anche attraverso borse di studio riservate a giovani neolaureati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA