Una rete di 30 videocamere sorveglia Folignano. Il sindaco: «C'è poca criminalità ma così i cittadini si sentono più sicuri»

Il sindaco Matteo Terrani davanti al monito con le telecamere di videosorveglianza
Il sindaco Matteo Terrani davanti al monito con le telecamere di videosorveglianza
di Marco Vannozzi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Novembre 2022, 01:30

FOLIGNANO - Vita dura per vandali e malintenzionati. Oltre trenta telecamere già installate e attive nel Comune alle porte di Ascoli. L’amministrazione comunale spinge sul tema della sicurezza con un capillare sistema di videosorveglianza: coperta gran parte del territorio folignanese, con apparecchiature presenti nelle frazioni, da Folignano a Villa Pigna, da Case di Coccia a Castel Folignano e Piane di Morro. Quando saranno posizionate tutte le telecamere, il sistema sarà messo a disposizione delle forze dell’ordine. 
 

Il Comune si è aggiudicato un bando ministeriale per un progetto complessivo da 52mila euro: «Metà della somma proviene da fondi nazionali, a cui vengono aggiunti i nostri. Stiamo completando l’installazione con altre telecamere. Continueremo ogni anno a stanziare risorse per implementare le postazioni e aggiungerne di nuove» afferma il sindaco di Folignano, Matteo Terrani. Secondo i dati, il Comune di Folignano ha un indice di criminalità molto basso, ma l’investimento sulla sicurezza determina una maggiore percezione di tranquillità. «Qui non ci sono fenomeni particolari, ma è importante fare la nostra parte per dare sicurezza al nostro territorio – aggiunge il primo cittadino -. L’installazione delle telecamere soprattutto nelle aree pubbliche va proprio in questa direzione: aiuta a rendere più sicuro il nostro comune di quanto non sia».

Da diversi anni i Comuni nel nostro Paese stanno ricorrendo con maggiore frequenza all’installazione di sistemi di videosorveglianza, con l’obiettivo di incidere sulla riduzione della criminalità. Dal punto di vista investigativo le telecamere possono risultare utili soprattutto per il riconoscimento dei volti e la lettura delle targhe dei veicoli. La presenza delle telecamere può inoltre aumentare la percezione di sicurezza da parte dei cittadini. Simili sistemi hanno la finalità di contenere i fenomeni criminali, sia attraverso il meccanismo della repressione, poiché diviene più facile individuare i responsabili di un crimine laddove siano presenti le telecamere, sia sotto la forma della deterrenza. Il programma di videosorveglianza a Folignano è già in moto, ma in via di implementazione. «Appena avremo terminato il posizionamento di tutte le telecamere, metteremo il sistema e le varie postazioni a disposizione di carabinieri e della questura» conclude Terrani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA