Puliscono parchi, strade e sentieri, così i giovani vivono un'estate diversa

Martedì 20 Luglio 2021
I ragazzi del progetto

FOLIGNANO - I ragazzi di Folignano hanno fatto centro. Si sono messi in gioco, si sono “sporcati” le mani per rendere il territorio in cui vivono un posto migliore. Partecipando al progetto estivo “Ci Sto? Affare Fatica! - Facciamo il bene comune”, 16 giovani, divisi in squadre, hanno svolto piccoli lavori di cura del verde, di pulizia delle strade e dei sentieri, di tinteggiatura di panchine e staccionate nel parco pubblico Baden Powell nella frazione di Villa Pigna, scegliendo come soggetti le serie TV e i cartoni più amati dai bambini che lì vanno a giocare, mentre in questi giorni hanno provveduto a ripulire il percorso adiacente al torrente Marino.

 

Il percorso ha racchiuso in sé più obiettivi e argomenti: lo scambio intergenerazionale; il valore della fatica, un investimento educativo sul tempo estivo, la dimensione del gruppo, il riconoscimento della comunità, la cura e la tutela dei beni comuni. Ad ogni squadra è stato assegnato Cristian Di Silvestre come tutor e Gianni Lanciotti, un handyman, un volontario “maestro d’opera” con competenze artigianali. Per i partecipanti sono stati previsti, al termine di ogni settimana, dei “buoni fatica” del valore di 50 euro (spendibili in abbigliamento, libri scolastici, cartoleria sport e tempo libero, in esercizi commerciali convenzionati). «Abbiano deciso di aderire a questo progetto - ha affermato la consigliera comunale delegato Raffaella Vagnoni - perché crediamo che queste generazioni abbiano molto da dare al nostro territorio. Hanno dimostrato una grande sensibilità verso il bene comune. Siamo orgogliosi dei nostri ragazzi. Speriamo di poterli coinvolgere in futuro in altre attività analoghe. Ringrazio il Centro servizi per il volontariato per il lavoro svolto». 

Al progetto finanziato dalla Regione Marche e coordinato dal Csv hanno aderito 63 Comuni. Le attività hanno coinvolto ragazzi dai 16 ai 21 anni riuniti in squadre per la cura e valorizzazione di beni e spazi pubblici e stimolato minori e adolescenti a valorizzare il tempo estivo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA