Incendio nei boschi causato da un doppio focolaio: il piromane colpisce ancora

Martedì 29 Giugno 2021
Incendio nei boschi causato da un doppio focolaio: il piromane colpisce ancora

CUPRA MARITTIMA - C'è ancora una volta la mano del piromane dietro l'ennesimo rogo appiccato la notte scorsa a Cupra Marittima. Il folle ha colpito in due punti, non distanti l'uno dall'altro, in contrada San Michele. L'allarme è scattato intorno alle 2 e 30 del mattino quando i vigili del fuoco del distaccamento di San Benedetto hanno ricevuto la segnalazione dell'incendio.

Coronavirus, nelle Marche 8 nuovi positivi: occhio ai contagi da amici e parenti/ I numeri delle regioni

 

Una volta raggiunta l'area hanno spento le fiamme in poco tempo e bonificato l'area. Continuano i pattugliamenti finalizzati ad intercettare e bloccare il folle che da tempo sta creando non pochi problemi lungo il territorio. Negli ultimi mesi, anche in barba al coprifuoco in vigore fino a una decina di giorni fa, si è divertito a sfidare comunità e forze dell'ordine creando incendi a Cupra come a Ripatranson, Massignano, Montefiore e Grottammare. Azioni fulminee alle quali sono seguito le reazioni sempre più tempestive dei vigili del fuoco grazie ai quali la situazioni non ha mai avuto tempo e modo di degenerare. Era rimasto fermo per alcune settimane. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA