Positiva dopo la festa: la 17enne migliora ma resta in terapia semi intensiva. Ha complicanze cardiache

Martedì 6 Luglio 2021 di Alessandra Clementi
Positiva dopo la festa in spiaggia: la 17enne migliora ma resta in terapia semi intensiva. Ha complicanze cardiache

SAN BENEDETTO - Rimangono stazionarie le condizioni della diciassettenne ricoverata presso il reparto di terapia semi intensiva del Madonna del Soccorso. Ragazza che era risultata positiva dopo aver partecipato alla festa in spiaggia, la scorsa settimana, rivelatasi poi un focolaio di contagi. 

 

Medici al lavoro 

La giovane ha avuto conseguenze all’apparato cardiaco ma i medici sono ottimisti visto che sta rispondendo bene alle terapie che le vengono somministrate, vista anche la sua giovane età. Per il momento rimarrà in reparto sotto stretto controllo medico al fine di monitorare l’evolversi della malattia e tenere sotto controllo la miocardite. La diciassettenne era arrivata al Madonna del Soccorso per conseguenze riscontrate dopo aver appreso di essere positiva, da qui la richiesta di ricovero all’ospedale Murri di Fermo dove è presente anche il reparto di malattie infettive ma vista la complicanza cardiaca è stata rimandata a San Benedetto dove è stata ricoverata in semi intensiva. 

Preoccupazione in città 

Intanto cresce la preoccupazione in città per la ripresa dei contagi, visto che i ragazzi che avevano partecipato alla festa presso lo chalet poi si erano spostati anche presso altri locai della Riviera, quindi è difficile circostanziare le situazioni di contagio. Tra l’altro ragazzi, oltre 60, che hanno portato il contagio all’interno delle proprie famiglie, nel caso della ragazza diciassettenne sono risultati affetti da Covid anche i genitori e un fratello. Insomma, il contagio si è diffuso e ora occorre capire quanto è esteso e soprattutto dove.
L’appello del Comune 
Da qui l’invito anche da parte dell’amministrazione comunale a non abbassare la guardia e a tenere sempre alto il livello di prudenza, quindi rispettando sia il distanziamento che indossando la mascherina quando ci si trova in situazioni di affollamento. Una delle cause del contagio alla festa in spiaggia sarebbe stato proprio il mancato utilizzo delle mascherine da parte dei giovani, nonostante l’affluenza e la vicinanza tra i partecipanti al party nello chalet. Da parte del Comune sono stati intensificati anche i controlli all’interno dei locali della Riviera, nella speranza che quanto accaduto la scorsa settimana nello stabilimento balneare possa rimanere un caso isolato.

 

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 09:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA