Movida al setaccio tra ubriachi e multe. Anche il sindaco in ronda, ragazzino manda all'ospedale due poliziotti

Lunedì 10 Maggio 2021 di Emidio Lattanzi
San Benedetto, Mmvida al setaccio tra ubriachi e multe. Anche il sindaco in ronda, ragazzino manda all'ospedale due poliziotti

SAN BENEDETTO Ancora un sabato affollato per le vie del centro di San Benedetto. I problemi non sono mancati anche se rispetto al precedente weekend le cose sono andate molto meglio e non si sono registrate le situazioni del Primo maggio. Questo fine settimana tantissime persone hanno infatti riempito la zona di viale Moretti, viale Buozzi e le strade limitrofe, oltre al lungomare. In campo, per controllare la situazione, c’erano la polizia del commissariato, vigili urbani carabinieri e guardia di finanza.

Personale sanitario no-vax, la Regione chiede ai dg delle aziende chiarimenti sugli operatori ancora senza dosi

 

Con loro, per diverse ore, anche il sindaco Pasqualino Piunti e l’assessore Filippo Olivieri.

I controlli

Sono stati identificati e sanzionati dei ragazzi che stavano girando per le strade con dei bicchieri di alcolici in mano, ed è stato controllato anche il locale che lo aveva venduto. Qualche problema si è registrato in serata e ha visto due agenti del commissariato costretti a ricorrere alle cure dei sanitari. È accaduto intorno alle 20 e 30, nella zona di piazza Matteotti, a causa di un ragazzo di vent’anni, della zona, che ha iniziato a dare in escandescenze. Ha creato problemi tali da spingere all’intervento i poliziotti che si trovavano in zona per i controlli della movida pomeridiana e che hanno faticato non poco per raggiungere l’obiettivo di calmarlo. Durante queste fasi i due agenti si sono fatti male. Uno nel tentativo di fermare il ragazzo che si era buttato in terra e l’altra mentre lo stava facendo salire in auto. Il giovane sarà denunciato. Dopo le 22 sono invece arrivate altre tre sanzioni. Un locale del centro di San Benedetto è infatti stato multato ieri dal momento che durante i controlli sul rispetto delle normative anti covid effettuati da carabinieri e polizia, gli agenti e i militari hanno trovato due persone che si trovavano sedute, a cena, alle 22 e 30. Lo scontrino dell’ordine dei due clienti (a loro volte sanzionati) testimoniava inoltre che l’ordinazione era stata effettata dopo le 22.
Il tutto nel corso del primo weekend di ordinanza antialcol firmata dal sindaco Piunti e valida fino al 7 giugno in base alla quale dalle 18 del sabato alle 6 della domenica e dalle 18 della domenica alle 6 del lunedì successivo, il divieto di vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione ed in qualsiasi contenitore, a qualsiasi attività (commerciale, artigianale e di somministrazione di alimenti e bevande ivi compresi negozi automatici aperti 24 h) situata nelle aree del centro cittadino e del lungomare. È fatta salva la consegna a domicilio.

Il perimetro del centro

Le attività interessate dal provvedimento sono quelle ubicate nel centro cittadino (delimitato “a nord da via Carducci e via Marin Faliero, a sud dal torrente Albula, a ovest da corso Mazzini e corso Cavour, ad est dalla linea di battigia e dalla banchina di riva del porto”) e nella zona del lungomare, intesa come l’area ricompresa nei 50 metri ad est e ad ovest della carreggiata di viale Trieste, viale Marconi, viale Europa, viale Rinascimento, piazza Salvo d’Acquisto, via San Giacomo. I controlli continueranno anche nel prossimo fine settimana per evitare che possano esserci problemi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento