Week end quasi estivo, l'ultimatum del sindaco: «Fate i bravi o chiudo tutto di nuovo»

Sabato 9 Maggio 2020 di Emidio Lattanzi
San Benedetto, week end quasi estivo, l'ultimatum del sindaco: «Fate i braci o chiudo tutto di nuovo»

SAN BENEDETTO - Il rischio è quello che troppe persone pensino di essere fuori dal tunnel. Così, il primo weekend dopo la fatidica data del 4 maggio, sarà fatto di controlli (anche un elicottero in volo) e di pattugliamenti. «In strada, tra la gente» tiene a precisare il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti. Così anche il fine settimana numero 1 della Fase 2 sarà caratterizzato dalla presenza di forze dell’ordine sia lungo le strade per controllare gli spostamenti dei veicoli ma anche e soprattutto sul lungomare e sulla spiaggia per vigilare sui comportamenti delle persone, che ora rappresentano l’aspetto più importante.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, salgono i nuovi positivi (23) e scendono i tamponi (735). Nelle Marche 6.493 contagiati

Ceriscioli, modello tedesco. «Per le Marche 200 milioni. Zero burocrazia e un Iban»


La parola d’ordine dovrà essere distanziamento e lo sanno bene tutte le forze dell’ordine tanto che dalla Questura hanno comunicato agli uffici comunali che i presidi non mancheranno. In campo, ovviamente, anche la polizia locale. «La mattina le persone avranno metri e metri di lungomare a disposizione - spiega Piunti riferendosi all’ordinanza di chiusura alle auto della corsia Est del lungomare - e non ci saranno scusanti. Tutti dovranno rispettare le regole perchè se le cose non dovessero andare come sono andate finora allora mi vedrò costretto a prendere provvedimenti, a chiudere come due settimane fa e sconterà un’intera città per il cattivo comportamento di pochi».
 
A vigilare su spiaggia e lungomare ci sarà la polizia locale coordinata dal comandante Giuseppe Coccia che sarà in mezzo alle persone, in strada e sulla sabbia.

Per quanto riguarda San Benedetto i provvedimenti presi per la giornata di domani sono quelli annunciati nei giorni scorsi. Lungomare pedonale fino a tutta la corsia Est, il cimitero e il molo Sud resteranno chiusi così come rimarranno interdetti i giochi per bambini e i parchi recintati che si trovano sul territorio comunale. Nel resto della Riviera, resta inaccessibile, pena una sanzione, la pista ciclabile che collega Cupra Marittima a Grottammare così come a Cupra rimarranno sbarrati i cancelli dei parchi recintati. Il comandante della polizia locale di Grottammare Stefano Proietti ha annunciato l’intensificazione dei controlli, sia per la giornata di oggi che anche e soprattutto per quella di domani. Nelle prossime quarantotto ore il monitoraggio si sposterà principalmente in spiaggia e sul lungomare. «Vigileremo sulle distanze di sicurezza ed interpersonali - ha spiegato il comandante Proietti che ieri ha coordinato un’operazione di controllo delle strade insieme alla polizia stradale - ma anche su comportamenti pericolosi come la creazione di assembramenti». 

A Cupra il primo weekend di Fase 2 vedrà i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile impegnati in una attività informativa. Saranno infatti operativi, nelle zone a potenziale maggior frequentazione (in particolar modo area lungomare) per vigilare sulla situazione. «Faranno attenzione - spiega il sindaco Alessio Piersimoni - ai comportamenti delle persone ricordando loro le regole da seguire e invitandole a rispettarle nel caso in cui dovessero trovarsi di fronte ad assembramenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA