Bel tempo, seconde case e ponte di Pasqua: Riviera sorvegliata speciale anche con l'elicottero

Giovedì 9 Aprile 2020 di Emidio Lattanzi
San Benedetto, bel tempo, seconde case e ponte di Pasqua: Riviera sorvegliata speciale anche con l'elicottero

SAN BENEDETTO - Saranno giorni duri. La notizia del superamento del picco di contagi Coronavirus arrivata a pochi giorni di distanza dal weekend pasquale fanno temere un allentamento della guardia da parte della cittadinanza e, per questo motivo, sono in arrivo misure e controlli senza precedenti su tutto il territorio. La Riviera è senz’altro l’osservata speciale.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, più di 300 dimessi in un giorno nelle Marche, ma salgono le persone in isolamento

Coronavirus, anche nelle Marche la cura sperimentale con l'uso del siero dei pazienti guariti


Da ieri è stato attivato anche un pattugliamento con l’elicottero della polizia di Stato il cui equipaggio sta operando in costante collaborazione con gli agenti del commissariato mentre i carabinieri, da giorni ormai, hanno in campo tutte le pattuglie e i militari possibili sia per il contrasto all’illegalità che per i controlli sul rispetto delle ordinanze anticontagio. Nel corso di una videoconferenza, avvenuta ieri tra il Prefetto Rita Stentella, il Questore Paolo Maria Pomponio e il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti, sono stati predisposti serrati controlli anche relativamente le seconde case presenti in Riviera.
 
Sia per quanto riguarda i residenti dell’entroterra che potrebbero tornare verso la costa per il ponte pasquale, sia per i turisti del Nord che sono titolari di abitazioni a San Benedetto e dintorni. «Qualcuno potrebbe riuscire ad arrivare fin qui - spiega il sindaco - e per questo l’intenzione è anche quella di monitorare quelle abitazioni». 
Le periferie al setaccio 
Tutti i comuni della costa stanno comunque ampliando il raggio dei controlli estendendoli anche alle aree periferiche. A San Benedetto la polizia locale, che dall’inizio dell’emergenza tiene strettamente monitorata anche l’area della Sentina, in questi giorni si sta concentrando anche sulla zona ad Ovest della Statale dove da tempo viene segnalata la presenza di runner e camminatori che approfittano dell’isolamento di quella zona per spostarsi da una parte all’altra. A Grottammare e a Cupra i due corpi di vigili urbani si muoveranno in sinergia. «Durante il weekend di Pasqua e a Pasquetta - spiega il comandante della polizia locale di Grottammare Stefano Proietti - il presidio sarà composto dagli agenti dei due comuni e riguarderà tutto: automobilisti e pedoni, dalla Statale al lungomare. Non è un caso che proprio ieri a Grottammare un runner sia stato multato in una zona isolata che si trova a ridosso della Valtesino. A chiamare la polizia locale erano stati alcuni residenti della zona che hanno affermato di osservare da giorni, sempre la stessa persona, calcare di corsa quel tratto di strada confidando evidentemente che, essendo lontano dalle vie principali, nessuno avrebbe badato a lui. Non ha fatto i conti con la solerzia di qualche residente che ha preso il telefono e allertato gli agenti. 
No segnalazioni anonime 
Nel corso della riunione si è anche parlato delle segnalazioni che, numerose, arrivano dai cittadini per segnalare comportamento fuori dalle regole. «Benvenga il fatto che si voglino far rispettare le regole nel bene di tutti - ha spiegato Piunti - ma è anche necessario che questa cosa non si trasformi in una giungla. Non stiamo a fare liste di proscrizione quindi chi chiama deve fornire anche le proprie generalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA