Gli albergatori al sindaco: «Vanno fatti tamponi ai turisti. E servono più eventi»

Martedì 23 Giugno 2020 di Alessandra Clementi
San Benedetto, gli albergatori al sindaco: «Fateci fare i tamponi ai turisti. E servono più eventi»

SAN BENEDETTO - Gli albergatori hanno chiesto a gran voce al sindaco di poter sottoporre i clienti delle loro strutture ai tamponi. Richiesta arrivata nel corso dell’incontro svoltosi ieri, in videoconferenza, tra i titolari delle strutture ricettive aderenti all’Associazione Riviera delle Palme e l’amministrazione comunale rappresentata dal sindaco di San Benedetto Piunti e dall’assessore Pierluigi Tassotti. 

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, Papa Francesco telefona all'Area Vasta di Pesaro: «Siete stati degli eroi»

Strage Covid nelle case di riposo delle Marche: indagano tre procure


La prima richiesta avanzata dagli albergatori è stata quella di poter fare i tamponi ai turisti che soggiorneranno nelle loro strutture. Il timore maggiore, infatti, da parte dei titolari delle strutture ricettive è quello di riscontrare un caso di positività che metta in quarantena l’intero hotel con tutta la clientela.
 
Da qui la richiesta dei tamponi e di potersi organizzare con l’Area Vasta 5. Richiesta che ora il primo cittadino girerà al direttore Cesare Milani. Quindi la situazione sanitaria rimane la priorità per gli operatori che hanno già compiuto un atto di coraggio riaprendo le proprie strutture, ma chiedono alle istituzioni almeno di poter lavorare in sicurezza. 
Gli eventi
Altro tema al centro dell’incontro sono stati gli eventi che il Comune intende portare in campo. Da qui la risposta dell’assessore Tassotti il quale ha illustrato a grandi linee il cartellone delle manifestazioni. Confermata la mostra di Giuseppe Veneziano verso Raffaello che porterà manifesti giganti allestiti sulle pareti della città. Torna la Cracking Art con installazioni che andranno dal suggestivo Torrione dove troverà la sua naturale collocazione l’elefante, a piazza Matteotti fino al termine del lungomare di Porto d’Ascoli dove albergheranno due grandi chiocciole, passando per la balconata della Palazzina Azzurra con una sequenza di gatti e infine i due grandi conigli installati nel Giardino “Nuttate de Lune”. Confermato lo Street food in agosto con i camper che proporranno cibo da asporto per tutti. 
Il cinema
Incontro tra il Comune e Nicola Verolini della Nike, già gestore del Cinema Concordia, e che questa estate allestirà le proiezioni all’aperto presso il Giardino dell’Unicam. Unico scoglio i posti a sedere, visto che le linee guida impongono per 200 posti occupabili la presenza di almeno 600 sedie, ma ci si rifà a quanto applicato nella vicina Grottammare dove i posti complessivi sono 250 e se ne andranno ad occupare il 60%. Quindi per la prima settimana di luglio dovrebbero iniziare le proiezioni del Cinema d’amare, all’ex Gil sul lungomare. Altra richieste pervenuta dagli albergatori ha riguardato il portale turistico che è stato deliberato dalla giunta e che sarà rivolto ai cittadini e agli ospiti italiani e stranieri e dovrà prevedere almeno versioni in due lingue (italiano ed inglese) con tutte le informazioni riguardanti appuntamenti, eventi gastronomici, informazioni su cultura e arte del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento