Furto nella notte in farmacia e il sindaco s'infuria: «Proprio adesso. Vergognoso»

Giovedì 14 Maggio 2020
Monteprandone, furto nella notte in farmacia e il sindaco s'infuria: «Proprio adesso. Vergognoso»

MONTEPRANDONE - Furto nella notte alla farmacia di Monteprandone. Un colpo che asume una connotazione ulteriormente negativa in questi giorni di pandemia di Coronavirus. Tanto che anche il sindaco, Sergio Loggi, è sbottato: "Vergognoso, autorità competenti già al lavoro".

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, salgono i tamponi e scendono i positivi: solo 15 in un giorno. Nelle Marche 6.603 contagiati/ I test effettuati in tutta Italia in tempo reale

Coronavirus, ancora uno strappo di Ceriscioli con il premier Conte: «Spiagge, decidiamo noi»

"Vergognoso e inaccettabile - ha scritto infatti il sindaco su Facebook - l’episodio accaduto questa notte ai danni della farmacia comunale di #Monteprandone. Le autorità competenti sono già al lavoro per fare luce sul fatto ed assicurare i responsabili alla giustizia.
A nome mio personale e dell’Amministrazione comunale esprimo vicinanza alla dottoressa Massitti e al suo staff per il vile gesto subito. Ai nostri farmacisti impegnati con il massimo sforzo, soprattutto in questo periodo, va il ringraziamento di tutti noi per la forza di volontà con la quale, di fronte ad eventi gravissimi, riescono a continuare a svolgere il loro lavoro con professionalità".  

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento