Marche come la Lombardia? Il sindaco s'infuria: «Enorme danno d'immagine per la Riviera»

Mercoledì 22 Aprile 2020 di Emidio Lattanzi
San Benedetto, Marche come la Lombardia? Il sindaco s'infuria: «Enorme danno d'immagine per la Riviera»

SAN BENEDETTO - Associare le Marche alla Lombardia per quanto riguarda i tempi di ripresa post Coronavirus equivale, soprattutto per la Riviera delle Palme, ad un danno di immagine che va ad aggiungersi alle pesanti ripercussioni legate a questo momento di emergenza. Lo afferma il sindaco Pasqualino Piunti che ieri, alla luce delle notizie divulgate dal coordinatore dell’Ons Walter Ricciardi, si è rapportato con alcuni sindaci del territorio dopo la pubblicazione delle proiezioni dell’Osservatorio nazionale della Sanità. 

LEGGI ANCHE:
L'Osservatorio nazionale gela le Marche: «Zero contagi da Coronavirus il 27 giugno»/ Il calendario regione per regione

Zero contagi nelle Marche il 27 giugno, Ceriscioli non ci sta: «Un mese prima, a fine maggio»/ Le tre zone della Regione

L’osservatorio aveva infatti messo le Marche insieme alla Lombardia come l’ultima regione a raggiungere il livello di zero contagi, alla fine di giugno. Ieri sera è però arrivata la smentita del presidente della Regione che ha parlato di «dati sbagliati» sottolineando tra l’altro come il Piceno sia ormai da giorni ad un livello prossimo allo zero. «Ed è vero - spiega Piunti - è sotto gli occhi di tutti. Ho sentito altri sindaci del Piceno e tutti abbiamo convenuto che ricondurre la Riviera delle Palme a questo binomio Marche - Lombardia rappresenta un pesantissimo danno di immagine». 
 
«Mi conforta il fatto che il presidente della Regione sia intervenuto subito dopo per contestare quei numeri assurdi - spiega Piunti - il Piceno è prossimo allo zero ed essere accostati ai numeri che purtroppo si stanno registrando al Nord e in Lombardia sia un pessimo biglietto da visita per la Riviera delle Palme. Parliamoci chiaro: abbiamo già problemi enormi per il lockdown che penalizzerà fortemente il turismo, ora anche queste false informazioni che scoraggiano qualsiasi persona che, in questi giorni, possa aver ipotizzato di tornare in vacanza a San Benedetto». 
Summit con i sindaci 
Il primo cittadino sambenedettese, come detto, ha parlato con alcuni suoi colleghi del territorio di ambito 21, quello che fa riferimento a San Benedetto. «All’unanimità - ha spiegato - abbiamo concordato sulla necessità di evidenziare le differenze sostanziale sull’andamento dell’epidemia in Lombardia ma anche su come il Sud delle Marche abbia seguito un andamento diverso rispetto a quello della parte settentrionale della Regione». 
Lo sfogo di Rossi 
I dati diramati da Ricciardi hanno provocato sdegno anche a Grottammare dove è intervenuto l’assessore al commercio Lorenzo Rossi che ha parlato di dati del tutto sballati riferendosi proprio ai numeri che pongono le Marche tra le ultime in Italia ad uscire dal tunnel. «Qui - ha spiegato - viviamo soprattutto di turismo e di commercio e di terziario, che nella stagione estiva hanno un forte incremento. Non possiamo permettere che chi non sa analizzare pochi numeri danneggi anche la nostra principale fonte di sostentamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA