Coronavirus, "cade" anche Ascoli: primo contagiato nel Piceno. Il sindaco: «Vinceremo questa battaglia». Era stato in settimana bianca

Mercoledì 11 Marzo 2020
Coronavirus, "cade" anche ad Ascoli: primo contagiato nel Piceno. Il sindaco: «Vinceremo questa battaglia»

ASCOLI - "Cade" anche Ascoli: c'è il primo contagiato da Coronavirus anche nella provincia picena, l'ultima del centro Italia che fino ad ora era riuscita a rimanere immune dall'epidemia. A dare l'annuncio è stato il sindaco Marco Fioravanti con un post su Facebook.



LEGGI ANCHE:
L'allarme Coronavirus non molla la presa: 85 nuovi contagiati nelle Marche, il totale è 479/ La mappa del contagio in tempo reale

Serrata anti Coronavirus del commercio: giù le serrande in negozi e ristoranti


"Emergenza Coronavirus, - ha scritto su Facebook il primo cittadino Marco Fioravanti - primo caso di positività ad Ascoli Piceno. Abbiamo fatto il possibile per cercare di contrastare la diffusione del virus nella nostra città, purtroppo però oggi è arrivata la notizia del primo caso di positività da Coronavirus ad Ascoli. Non facciamoci prendere dal panico, ve lo chiedo con il cuore. Restiamo calmi, uniti e cerchiamo ancor di più di mettere in pratica tutte le misure e le accortezze necessarie per evitare ulteriori contagi. Restate a casa, facciamo in modo che questo contagio resti un caso isolato. Dimostriamo che Ascoli e gli ascolani sono capaci di vincere insieme questa battaglia".


Il contagiato, 64 anni, era stato in vacanza in Lombardia
 Era reduce da una vacanza in una località sciistica della Lombardia l'ascolano di 64 anni risultato positivo al coronavirus. Al momento si trova nella sua abitazione, dove gli è stato consentito di restare poiché la sintomatologia accusata nei giorni scorsi non era grave. Secondo fonti dell'Area Vasta 5 questa mattina le sue condizioni sono però significativamente peggiorate, per cui i sanitari stanno valutando se ricoverarlo immediatamente all'ospedale di Fermo, attrezzato per l'emergenza Covid 19. All'ospedale Mazzoni di Ascoli non ci sono ad oggi spazi idonei per ospitare persone colpite da Coronavirus. Si sta predisponendo un reparto, separato dal blocco ospedaliero, con 21 posti letto che sarà pronto sabato prossimo. Vi sono invece posti letto previsti nel reparto di rianimazione dell'ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto, ma non è il caso del paziente di Ascoli risultato positivo. Si stanno intanto ricostruendo i movimenti e i contatti avuti dal 64enne nelle ultime settimane.

Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 07:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA