Immigrati positivi al Covid scappano dalla finestra dall'isolamento: acciuffati dai carabinieri

Giovedì 10 Settembre 2020
Campofilone, immigrati positivi al Covid scappano dalla finestra dall'isolamento: acciuffati dai carabinieri

CAMPOFILONE - Scappano dalla finestra della struttura dove erano in isolamento in quanto positivi al coronavirus. Vengono intercettati e fermati dai carabinieri poche ore dopo. E’ accaduto Campofilone. Protagonisti due extracomunitari che, fino ad alcuni giorni fa, si trovavano in una struttura adibita all’accoglienza di Montefortino. 

Quando sono risultati positivi al tampone e dunque contagiati dal Covid 19, i due sono stati trasferiti in una struttura di Campofilone dalla quale però, nelle ultime ore, sono fuggiti utilizzando il più classico dei metodi: se ne sono andati lanciandosi da una finestra che, fortunatamente per loro, si trovava al primo piano.
 
Quando il personale si è accorto dell’accaduto ha subito dato l’allarme ed è stato immediatamente diramato l’ordine di intercettarli e trovarli a tutte le forze dell’ordine. La loro fuga è durate poche ore. Sono stati infatti trovati da una pattuglia dei carabinieri ad alcuni chilometri di distanza dalla struttura. 
Le misure
Fermati con tutte le misure cautelative del caso, sono stati ricondotti all’interno della struttura dalla quale erano fuggiti che è gestita da una cooperativa. Dei due uno è noto alle forze dell’ordine mentre l’altro, a quanto si apprende, sarebbe completamente sconosciuto. Si tratta di una persona priva di documenti e schedata soltanto dopo il suo arrivo in Italia. In pratica non si conoscono le sue generalità e l’esatta provenienza. I due erano giunti sul territorio con un gruppo di migranti che sono stati portati in un centro di accoglienza che si trova nel fermano, a Montefortino. Tutto il gruppo è stato costantemente monitorato dal punto di vista sanitario e nei giorni scorsi è arrivato il verdetto di positività per i due che sono stati trasferiti nella struttura di Campofilone per la necessità di essere tenuti in isolamento e trascorrere lì, in sicurezza, la quarantena. 
L’evasione
Si sono evidentemente sentiti in gabbia ed hanno voluto evadere lanciandosi dalla finestra. Si tratta dell’ennesimo episodio di questo genere lungo il territorio al confine tra Marche e Abruzzo. Alcune settimane fa era capitata la stessa cosa a Civitella del Tronto quando si registrò una vera e propria fuga di massa. Anche in quel caso fu necessario mettere in campo il maggior numero di agenti delle forze dell’ordine possibile e dare il via ad una serie di ricerche a tappeto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA