Madre e figlia a passeggio, ma una è positiva al Covid: denunciate entrambe

Grottammare, madre e figlia a passeggio, ma una è positiva al Covid: denunciate entrambe
Grottammare, madre e figlia a passeggio, ma una è positiva al Covid: denunciate entrambe
di Emidio Lattanzi
3 Minuti di Lettura
Domenica 23 Agosto 2020, 03:40

GROTTAMMARE - Una era positiva al coronavirus, l’altra la accompagnava. I carabinieri hanno denunciato due donne, madre e figlia, che si trovavano in giro per le strade di Grottammare quando avrebbero invece dovuto restare in casa dal momento che una delle due, nelle scorse settimane, era risultata positiva al coronavirus ed era ancora in attesa dell’esito negativo del test.

LEGGI ANCHE:
Tragico scontro tra un'auto e una moto: c'è un morto. Strada chiusa, traffico in tilt

L'auto si schianta contro i contatori e provoca una fuga di gas. Nessuno a bordo, il proprietario: «Me l'hanno rubata»


In buona sostanza era ancora a tutti gli effetti contagiata e per questo motivo non avrebbe in alcun modo potuto uscire di casa e girare per la città come invece stava facendo. 
 
Tentativi di giustificazioni 

Ai militari che le hanno fermate le due donna hanno spiegato che stavano cercando un’altra sistemazione. Spiegazione che non è servita a nulla dal momento che, vista la posta in gioco e la necessità di far rispettare in maniera rigida le regole legate al rischio di contagio da Covid 19, i carabinieri non hanno sentito ragioni.. Sono state rimandate a casa e denunciate entrambe. Le forze dell’ordine, la Prefettura, la Questura e gli stessi sindaci hanno ripetutamente ricordato che chiunque sia risultato positivo al coronavirus, anche se asintomatico, non può mettere a rischio la salute degli altri girando per le strade. E’ assolutamente vietato uscire di casa e andare in giro. Occorre azzerare i contatti con qualsiasi altra persona. Regole che, nella fase del lockdown, hanno consentito al Piceno di essere uno dei territori maggiormente virtuosi, sia a livello regionale che nazionale, sotto il punto di vista del contagio. La provincia di Ascoli, rispetto al resto della Regione, è stata quella dove si sono verificati numeri estremamente bassi di contagi, anche nei momenti più difficili. Ora l’appello è a non vanificare tutto. Le persone contagiate devono restare a casa così come chi si trova in isolamento ed è in attesa di conoscere il risultato dei tamponi di verifica sull’eventuale presenza del Covid 19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA