In isolamento compagni e docenti dello studente contagiato dal Covid, ma è positiva anche una sua amica di un altro istituto

Venerdì 18 Settembre 2020 di Nino Orrea
Ascoli, in isolamento compagni e docenti dello studente contagiato dal Covid, ma è positiva anche una sua amica di un altro istituto

ASCOLI- Prosegue senza sosta da parte del Dipartimento di Prevenzione dell’Area Vasta 5, l’attività di tracciamento delle persone venute a contatto con quelle che hanno contratto il Covid-19. Fino al tardo pomeriggio di ieri, a fronte di quasi 400 tamponi processati, sono stati individuati 14 positivi, alcuni dei quali residenti nel comune di Folignano. Numeri che stanno ad indicare come la pandemia nel Piceno non ha mollato la presa, anzi, secondo le autorità sanitarie ancora non si intravede la luce in fondo al tunnel. 

LEGGI ANCHE: A scuola senza sintomi ma ha il coronavirus: in isolamento 24 studenti e 4 prof. Il ragazzo positivo dopo un contatto in famiglia

 

Solo questa estate, da quando è iniziata la fase di recrudescenza dell’epidemia, si contano ad Ascoli 60 persone positive, mentre altre 19 sono nel comune di Offida. Sono, invece, 513 le persone in isolamento domiciliare. Certo, che la scoperta della positività al coronavirus di uno studente di un istituto superiore di Ascoli, ha fatto crescere l’allarme nella popolazione. Per cercare di arginare il diffondersi dell’epidemia, l’aula frequentata dal giovane è stata immediatamente sanificata, mentre tutti gli studenti e i professori che frequentavano quel corso di studi, sono stati posti in isolamento. 
Purtroppo ieri anche una ragazza che è stata a contatto con lo studente positivo è risultata contagiata. Frequenta un altro istituto superiore del quartiere Luciani e pertanto il preside è stato avvertito.

In attesa che giunga la comunicazione ufficiale da parte del Dipartimento di prevenzione tutti gli studenti della classe e i relativi insegnanti sono stati invitati a non recarsi a scuola oggi mentre i locali sono stati sanificati. Anche se c’è una positività nell’ambito scolastico, le autorità sanitarie dell’Area Vasta 5 invitano studenti, insegnanti e famiglie a mantenere la calma. «Il fatto che si sia riscontrata la positività al Covid-19 di pochi studenti – spiega al riguardo l’epidemiologo dell’Area Vasta 5, Massimo Baffoni – è una circostanza attesa e prevedibile. Pertanto, non ci sono al momento elementi che giustifichino un allarmismo. La cosa fondamentale alla quale stiamo lavorando è che la scuola non diventi un fattore moltiplicatore dell’epidemia come è avvenuto, invece, in alcune Rsa. Per evitare questa cosa è necessario che tutti assumano, non solo in ambito scolastico, comportamenti virtuosi e responsabili».
La paura
Parole nette quelle dell’epidemiologo della nostra Area Vasta, ma, intanto, con il passare dei giorni cresce la paura tra i cittadini. In una scuola di un Comune vicino Ascoli, due addette alla segreteria scolastica sono risultate positiva al Covid-19. Subito sono scattate le misure previste in casi come questo, con la sanificazione dell’ambiente dove lavorano e l’isolamento dei suoi colleghi. A Spinetoli, si registra un positivo al Covid-19 tra il personale addetto al centro diurno per disabili. Immediatamente tutti gli operatori e gli ospiti della struttura sono state posti in isolamento e la struttura è stata chiusa. Per fortuna tutti i tamponi sono negativi ma prima della riapertura bisognerà attendere la fine della quarantena, La persona di Vallesenzana, comune dell’Abruzzo ma che dista pochissimi chilometri da Ascoli, trovata positiva al Coronavirus, si è saputo che lavora presso il ristorante di Roccafluvione dove la titolare è positiva al Covid-19. Una epidemia che almeno nel Piceno sembra espandersi a macchia di leopardo, toccando un po’ quasi tutti i comuni della provincia e dove si registrano alcuni cluster, come a Roccafluvione stesso e Offida. Intanto, proseguono le attività di tracciamento dei contatti nei comuni più colpiti, al momento, dall’epidemia. Dopo il test del tampone a cui sono stati sottoposti un centinaio di abitanti di Folignano entrati in contatto con il parroco della cittadina, positivo al Coronavirus, l’attività di contact tracing si sposta a Offida e Roccafluvione. L’attenzione delle autorità sanitarie dell’Area Vasta 5 è, ora, rivolta all’appuntamento elettorale di domenica, che, secondo gli esperti, potrebbe essere un potenziale veicolo di allargamento del contagio.

Ultimo aggiornamento: 09:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA