Sa di essere positivo al Covid ma parte per l'arrampicata. Cade e si rompe una gamba: salvato e denunciato

Mercoledì 11 Novembre 2020
Ascoli, sa di essere positivo al Covid ma parte per l'arrampicata. Cade e si rompe una gamba: salvato e denunciato

ASCOLI - Positivo al coronavirus, è andato a fare un'escursione con arrampicata. Ma è cauto rompendosi una gamba ed ha dovuto confessare la propria positività ai soccorritori, rimendiano una denuncia.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, nelle Marche 702 nuovi positivi: mai così tanti in un giorno/ Il contagio nelle regioni

Il Covid picchia duro e le Marche dicono addio agli ospedali unici

É successo in località Cave di Colle San Marco, ad Ascoli, dove il 41enne ascolano, durante un'arrampicata, è precipitato dalla parete rocciosa rompendosi un femore. L'uomo, un 41enne ascolano, è stato soccorso dai sanitari del 118 anche con l'ausilio dei Vigili del Fuoco e degli operatori del Cai e solo allora ha detto di essere positivo al Covid-19.  Al momento dell'arrivo al Pronto Soccorso si è scoperto che la positività  dell'alpinista era stata diagnosticata già dal 27 ottobre scorso con elevata carica. A seguito di tale comportamento la Divisione Anticrimine della Questura di Ascoli Piceno lo ha denunciato in relazione al testo unico delle leggi Sanitarie che prevede l'arresto da 3 a 18 mesi con l'ammenda da 500 a 5.000 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA