Ascoli, estate senza Giostre: la Quintana di agosto appesa ad un filo

Venerdì 5 Giugno 2020 di Matteo De Angelis
Ascoli, estate senza Giostre: la Quintana di agosto appesa ad un filo

ASCOLI - Le speranze di disputare domenica 2 agosto la Quintana in onore del patrono di Ascoli Sant’Emidio si affievoliscono giorno dopo giorno. La riunione di mercoledì sera tra i capisestiere, il rettore Pier Luigi Torquati e il rappresentante dei sestieri Fabrizio Gaspari non ha spazzato via i dubbi sulla possibilità di svolgere la rievocazione storica tra meno di due mesi.

LEGGI ANCHE:
Ancora un morto per Coronavirus nelle Marche: è un uomo del maceratese/ La mappa interattiva del contagio provincia per provincia

Il virus in ritirata dalle Marche: sono 121 i comuni "Covid free". Ecco la lista completa

E così ecco che la prossima settimana potrebbe arrivare l’ufficialità del disco rosso alla Quintana di agosto: il consiglio degli anziani presieduto da Massimo Massetti si riunirà insieme al magnifico messere Marco Fioravanti e ai capisestiere per prendere una decisione definitiva. Che con tutta probabilità sarà quella di annullare definitivamente la Giostra agostana, mantenendo salva solo quella originariamente prevista per l’11 luglio e già rinviata al 4 ottobre.
 
Difficile infatti trovare in autunno un’altra data in cui poter svolgere la seconda edizione della Quintana, considerando come il problema sia comune a tutte le altre rievocazioni storiche e come tra prove, visite e impegni dei cavalieri sarebbe difficilissimo conciliare due edizioni della Giostra. Se ne saprà di più nei prossimi giorni, visto che entro mercoledì dovrebbe tenersi l’attesa riunione tra i vertici del mondo quintanaro. 
Si scaldano i motori
In attesa di comunicazioni ufficiali, i sestieri si stanno organizzando per la ripartenza delle proprie attività. Nei giorni scorsi il sestiere di Porta Tufilla ha provveduto a igienizzare e sanificare la sede di via Amadio: «Ancora un po’ di pazienza per adeguarci alle linee guida di prevenzione Covid per i circoli Auser Marche e saremo pronti a raccogliere i nostri soci in tutta sicurezza» hanno spiegato i rossoneri. Sanificazione effettuata anche al sestiere di Porta Solestà in via De Berardinis, con l’operazione che è stata svolta dalla cooperativa Over Coop per consentire lo svolgimento dell’assemblea dei soci e l’appuntamento in diretta social di martedì 2 giugno: poiché l’emergenza ha fatto saltare la tradizionale cerimonia del Battesimo del Solestante, il caposestiere Attilio Lattanzi e il console Patrizio Zunica hanno organizzato un evento online per riabbracciare virtualmente i tifosi gialloblu. Tra video condivisi in rete, foto, disegni arrivati dai più piccoli e puntate amarcord della Quintana, anche i sestieri di Sant’Emidio, Piazzarola e Porta Maggiore sono sempre rimasti vicini ai propri sostenitori durante l’emergenza. A lavoro pure il sestiere di Porta Romana: in viale Treviri è stato ripulito il giardino che andrà a ospitare la nuova tensostruttura, ma i rossoazzurri hanno sistemato anche il piazzale della sede, le aiuole e le zona delle cucine che sarà presto dotata di un nuovo impianto a metano: «Questo ci permetterà di prepararci al meglio per la riapertura, presto ci saranno tante novità per bambini e famiglie». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA