Ascoli, il Comune ricorre ai droni per scoprire chi esce di casa senza un motivo

Venerdì 20 Marzo 2020
Ascoli, il Comune ricorre ai droni per scoprire chi esce di casa senza un motivo
 ASCOLI - Telecamere e altri strumenti tecnologici - come, ad esempio, droni - potrebbero essere utilizzati per monitorare gli spostamenti degli ascolani in questa difficile fase dell’emergenza Coronavirus.

LEGGI ANCHE: San Benedetto, violati gli obblighi "Andavamo a cena da amici", 5 denunce fra cui due amanti

Il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti sta vagliando con attenzione, confrontandosi anche il prefetto Rita Stentella, questa ipotesi che potrebbe servire per un ulteriore giro di vite rispetto alle diverse segnalazioni che continuano ad arrivare, al primo cittadino, riguardo persone che escono di casa esclusivamente per fare una passeggiata o correre, o addirittura per creare assembramenti incontrandosi con amici, in diverse zone della città. Tutto questo nonostante i controlli siano costanti, da parte di tutte le forze dell’ordine sul territorio (carabinieri, polizia stradale e guardia di finanza) oltre ovviamente alla polizia municipale. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus e ospedali pieni. «Morireste per un giovane?». «Io sì». «Io invece no». Cinque personaggi raccontano la loro volontà © RIPRODUZIONE RISERVATA