È Alessio il primo nato nell'ospedale ritornato Covid free

Martedì 16 Giugno 2020 di Emidio Lattanzi
San benedetto, é Alessio il primo nato nell'ospedale ritornato Covid free

SAN BENEDETTO - È un bambino di Cupra Marittima, il piccolo Alessio, il primo neonato che ha visto la luce all’ospedale di San Benedetto dopo il lockdown e la trasformazione della struttura in Covid Free. È nato nella notte tra domenica e lunedì, con qualche ora di anticipo sulla riapertura ufficiale del reparto di Ostetricia e Ginecologia prevista per questa mattina. La mamma è giunta in Pronto soccorso intorno alle 2.30 con il travaglio già in atto e non ci sarebbe stato tempo per effettuare un trasferimento ad Ascoli, neppure in ambulanza. 

LEGGI ANCHE:
Il Coronavirus fa una vittima nelle Marche: morta donna del Pesarese/ La mappa interattiva del contagio provincia per provincia

Coronavirus, salgono a 5 i contagi all'Hotel House. Convocata una riunione d’urgenza


Così il personale del Pronto Soccorso ha assistito la donna con il coordinamento della dottoressa Giulia Insolia che si trovava di turno per supporto al reparto di emergenza e che si è trovata a gestire tutta la situazione preparando il lavoro ai medici reperibili che hanno poi raggiunto l’ospedale per il parto che è avvenuto poco dopo. 
 
La prima nascita 
Il bimbo ha infatti visto la luce prima dell’alba e, con circa tre ore di anticipo sulla riapertura ufficiale del punto nascite dell’ospedale sambenedettese, rappresenta il primo bambino nato a San Benedetto dal giorno della chiusura dell’ospedale per l’emergenza coronavirus. La prima nascita dopo circa tre mesi insomma che è stata salutata con gioia dall’intera cittadinanza che ha festeggiato il piccolo Alessio insieme ai genitori Francesco Palestini, immobiliare cuprense e la mamma Irene Trenta. 
La visita di Serafino 
Il piccolo, la neomamma e il neopapà, ieri mattina, hanno anche ricevuto la visita del presidente della Sambenedettese Domenico Serafino che ha visitato, insieme allo staff dirigenziale rossoblù, i reparti di Ostetricia, Ginecologia e Pediatria dell’Ospedale civile “Madonna del Soccorso”. Il presidente ha voluto soffermarsi a parlare con la famiglia per far loro dono di una maglietta con il cuore rossoblu e per augurare tutto il bene possibile al piccolo Alessio e ai suoi genitori. 
La soddisfazione 
La notizia della nascita del piccolo Alessio ha infatti in poco tempo fatto il giro della città dove, nei momenti più bui dell’emergenza coronavirus, si era temuto che le nascite, in Riviera, potessero essere destinate ad azzerarsi per lungo tempo. Ieri, ad accogliere la notizia con grande soddisfazione c’era anche il sindaco Pasqualino Piunti che ha sottolineato sia l’importanza di questa prima nascita che l’eccezionalità dell’intervento messo in atto dal personale dell’ospedale: «Siamo ancora una volta a lodare la professionalità e la prontezza del nostro personale sanitario - ha spiegato - che si è dimostrato come sempre all’altezza della situazione. Complimenti alla dottoressa che ha gestito quell’emergenza con grande prontezza coordinando uno staff impeccabile». 
La normalità 
«Si sta tornando alla normalità, per fortuna, e ho ricevuto rassicurazioni sul fatto che il Madonna del Soccorso tornerà non come prima ma meglio. Questa bella notizia rappresenta ancora una volta il senso di quanto quel reparto, le sue professionalità e la sua funzionalità, rappresentino qualcosa di fondamentale per l’intero territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA