Coronavirus, mascherine e disinfettante scomparsi dall'ospedale: «E' colpa dei pazienti»

Sabato 29 Febbraio 2020
San Benedetto, coronavirus, mascherine e disinfettante scomparsi dall'ospedale: «E' colpa dei pazienti»

SAN BENEDETTO - Erano nella sala d’aspetto le mascherine scomparse dal pronto soccorso di San Benedetto del Tronto. Secondo alcuni operatori sanitari sono stati dunque alcuni pazienti in attesa a fare probabilmente razzia degli strumenti sanitari spariti, nella giornata di giovedì, nella zona del Pronto soccorso.

LEGGI ANCHE:
Ballare per esorcizzare il Coronavirus, la discoteca apre a mezzanotte: «Appena scade l'ordinanza»

Fermo, gente intimorita si presenta in ospedale: "pre triage" per evitare i contagi da Coronavirus

Nel giro di pochi minuti sono infatti state trafugate tutte le mascherine ma anche alcuni dispenser di gel disinfettante per le mani che si trovavano lungo i corridoi del pronto soccorso dove i pazienti transitano per raggiungere gli ambulatori del reparto dove vengono effettuati i controlli. Una situazione diversa, dunque, da quanto accaduto all’interno dell’ospedale Mazzoni di Ascoli dove c’è stata una vera e propria sparizione di strumenti di tutela igienico sanitaria. Per fortuna sul fronte dei casi sospetti la Riviera delle Palme sembra continuare a non far registrare alcun contagio né situazioni potenzialmente critiche. Anche lungo il territorio ci sono delle persone in isolamento volontario che però non accuserebbero alcun sintomo associabile agli effetti del nuovo Coronavirus. La loro scelta è quella di isolarsi volontariamente dal momento che si tratta di persone rientrate dalla Cina o che hanno soggiornato nelle aree di Lombardia e Veneto dove sono stati individuati dei focolai del nuovo pericolosi Coronavirus. Per fortuna, comunque, nessuno di questi casi è preoccupante e finora nessuno ha accusato sintomi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA