Coronavirus: partono le prenotazioni per lo screening gratuito e volontario. Ecco come aderire ad Ascoli

Mercoledì 16 Dicembre 2020 di Luca Marcolini
Tamponi per scoprire la positività al Coronavirus: da venerdì test volontari e gratuiti ad Ascoli

ASCOLI - Da oggi, mercoledì 16, Ascoli si incamminerà, con il via ufficiale alle prenotazioni tramite un’app o il sito internet www.cureprimarie.it, verso il primo screening di massa sotto le cento torri, con 30mila persone potenzialmente coinvolte, per monitorare a tappeto l’incidenza attuale del Coronavirus.

LEGGI ANCHE

Coronavirus, nelle Marche 9 morti nelle ultime 24 ore, tra loro una centenaria/ I numeri del contagio nelle regioni

 

Una campagna di tamponi rapidi antigenici del tutto gratuiti e su base volontaria che dovrebbe protrarsi per 10 giorni e sarà avviata dalle 8 di venerdì prossimo nelle due strutture messe a disposizione dall’Arengo, ovvero la palestra di Monticelli e la casa della gioventù a Pennile di sotto. Ma proprio per informare i cittadini sulle modalità di prenotazione e sui dettagli organizzativi per allestire questa operazione di grande impatto sulla città, sia in termini di partecipazione che di flussi, anche a livello di spostamenti, il sindaco Marco Fioravanti e il direttore generale dell’Area vasta 5, Cesare Milani hanno voluto chiarire congiuntamente tutti gli aspetti, coinvolgendo anche tutte le componenti che saranno parte attiva su questo fronte. «Si tratterà di un test importante - sottolinea Milani - in vista della vaccinazione per il Covid che partirà il prossimo 15 gennaio».


Come prenotare
Da oggi, come confermato dal direttore dell’Area vasta 5, Milani, sarà possibile prenotarsi per sottoporsi gratuitamente a tampone rapido antigenico in una delle due strutture individuate dal Comune. «Dal punto organizzativo sanitario, per l’effettuazione dei tamponi - spiega Milani - non abbiamo problemi perché siamo ovviamente già rodati. L’aspetto che ci preme molto, invece, è il coinvolgimento dei cittadini informandoli su come prenotare il tampone, considerando che è fondamentale scaglionare le presenze nelle postazioni per evitare assembramenti e problemi anche di spostamenti in città. Perché parliamo di migliaia di persone». È l’ingegner Sandro Novelli del servizio Nbs dell’Area vasta 5 a spiegare nel dettaglio le modalità di prenotazione che saranno attive a partire da oggi: «Al fine di garantire uno svolgimento in sicurezza, le attività saranno gestite prevedendo la prenotazione attraverso due canali: il portale “Cureprimarie” (www.cureprimarie.it) e l’app “Smart4you” scaricabile sugli smartphone. Per accedere al portale, è necessario collegarsi al sito e andare nella sezione “Screening popolazione di Ascoli Piceno”. Per quanto riguarda l’app, invece, che può essere scaricata anche attraverso un Qr code, seguendo le indicazioni e rilasciando i consensi necessari per l’accesso allo screening, il cittadino potrà prenotare per sé e per i familiari. Basterà avere a portata di mano la tessera sanitaria di ogni persona. A chi avrà fornito una mail verrà, quindi, inviato un promemoria che ricorderà giorno, orario e struttura in cui recarsi per il tampone». Al momento della prenotazione si chiederà di indicare la scelta di una fascia mattutina o pomeridiana (considerando che i tamponi si effettueranno ogni giorno, eccetto i festivi, dalle 8 alle 18) con la possibilità di scegliere anche la struttura, tra palestra Monticelli e casa della gioventù.


I punti di assistenza
Per quel che riguarda l’assistenza alle persone anziane o che abbiano meno dimestichezza con la tecnologia, il sindaco Fioravanti ha previsto un servizio di assistenza nelle prenotazioni anche da parte del Comune. «Per agevolare chi non è in grado di utilizzare la tecnologia digitale e in particolare gli anziani – spiega il primo cittadino – abbiamo deciso di attivare tre punti di assistenza in altrettante zone della città: nella sala Cola dell’Amatrice in centro, nella sede dei vigili urbani a Campo Parignano e nella biblioteca di Monticelli. Inoltre, abbiamo coinvolto i patronati affinché aiutino i cittadini nella fase delle prenotazioni».


I tamponi e i risultati
«Una volta effettuati i tamponi rapidi – chiarisce Milani – i risultati saranno comunicati entro 2 ore via sms al numero di telefono che i cittadini comunicheranno. Di certo per i casi positivi, mentre stiamo valutando di informare anche i negativi che, comunque, potranno automaticamente considerarsi tali in mancanza della ricezione del messaggio entro due ore dal tampone. Una volta ricevuto il risultato, le persone risultate positive saranno invitate a recarsi subito, già la mattina dopo, all’ospedale Mazzoni per effettuare in modalità drive in un tampone molecolare di conferma. Dopodiché, in base al risultato, scatteranno le procedure del Servizio di igiene e sanità pubblica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA