Whirlpool, l'ad La Morgia in visita allo stabilimento. A maggio previsti cinque giorni di stop alla produzione

Mercoledì 11 Maggio 2022 di Francesco Massi
La Whirlpool di Comunanza

COMUNANZA - È stata una visita tecnica alla dirigenza dello stabilimento Whirlpool di Villa Pera quella di ieri da parte di Luigi La Morgia, amministratore delegato di Whirpool Italia. Un incontro che rientra nell’ambito di quelli periodici previsti. Intanto è stato fissato per domani, giovedì, alle 10.30 nella sede di Confindustria ad Ascoli Piceno, l’incontro territoriale, chiesto da tempo dai sindacati, tra le rappresentative provinciali di Fiom, Fim e Uilm, nonché la rsu dello stabilimento di Villa Pera da una parte e l’azienda dall’altra che dovrebbe essere rappresentata dal responsabile delle relazioni sindacali Carmine Candeloro. 

 

Sul tavolo in primis il futuro prossimo dello stabilimento comunanzese, che attualmente produce lavasciuga e lavabiancheria domestiche. Le preoccupazioni delle maestranze riguardano innanzitutto l’incertezza della programmazione. A cominciare dalla mancata presentazione da parte dell’azienda di un nuovo piano industriale dopo la scadenza, alla fine dello scorso anno, di quello triennale precedente. Una situazione, dicono i sindacati, nella quale si naviga a vista e che desta preoccupazione. 

Si è ricominciato inoltre con le giornate di fermo lavorativo. In questo mese saranno 5. «La preoccupazione primaria - dice il segretario provinciale Uilm Raffaele Bartomioli – è che non abbiamo visto alcun investimento sul sito di Comunanza, non c’è un piano industriale, si è ricominciato a fare cassa integrazione e l’azienda non fa sapere più nulla. Vediamo inoltre che i dati commerciali Whirlpool in Europa nel primo trimestre 2022 sono pessimi. Tutto questo fa temere scenari poco piacevoli». 

Ad aggiungere preoccupazione le recenti dichiarazioni dell’amministratore delegato di Whirlpool Corporation Marc Bitzer. Il top manager ha riferito che Whirlpool ha avviato una revisione strategica delle sue attività in Europa, Medio Oriente e Africa. Questa revisione potrebbe comportare una vendita dell’attività, il mantenimento della stessa o opzioni ibride. La società mira a terminare la revisione entro la fine del terzo trimestre dell’azienda. Whirlpool ha detto agli investitori che si concentrerà sugli investimenti in aree commerciali ad alta crescita e ad alto profitto. L’azienda vuole far crescere la sua attività di piccoli elettrodomestici KitchenAid, nota per i suoi robot da cucina, e continuare ad espandere la sua attività di lavatrici commerciali che vende alle lavanderie a gettoni. Bitzer ha inoltre affermato che le crescenti tensioni geopolitiche e commerciali, una catena di approvvigionamento globale e costi di trasporto e logistica più elevati, hanno reso più difficile gestire un’azienda manifatturiera globale. C’è una commissione che sta valutando il futuro di Whirlpool Europa ed i risultati si conosceranno in autunno. 

Al riguardo un coordinamento nazionale Fiom, Fim, Uilm ha chiesto un incontro nazionale con azienda e governo alla luce proprie di queste dichiarazioni preoccupanti provenienti dal numero uno della multinazionale e dalle quali si potrebbero scaturire effetti negativi per i siti italiani o alcuni di essi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA