Gerosa, prime strutture pronte per l’estate. Ma il nodo del caro materiali sta allungando i tempi

Venerdì 28 Gennaio 2022 di Francesco Massi
Gerosa, prime strutture pronte per l estate. Ma il nodo del caro materiali sta allungando i tempi

COMUNANZA  - Il sito che diventerà nel prossimo futuro il fulcro del turismo per il Comune di Comunanza, e soprattutto uno dei punti di maggiore attrazione di tutto il territorio dei Sibillini, sarà il Lago di Gerosa. Qui sono in corso d’investimento una gran quantità di risorse che saranno materializzate tramite cinque progetti tutti rivolti alla realizzazione di strutture e servizi per rendere maggiormente usufruibile dai turisti tutta l’area lacustre, con fondi aree interne del Piceno.

 

«Ci sono stati alcuni ritardi dovuti sia a passaggi burocratici che all’aumento dei prezzi dovuti alle materie prime per le strutture, specialmente del legno – commenta Alberto Antognozzi, assessore comunale a lavori pubblici e infrastrutture – comunque è molto probabile che per l’estate possano essere pronte alcune di quelle infrastrutture di più rapida istallazione, in modo da cominciare ad offrire delle novità ai turisti”. 


I progetti saranno attuati dal Consorzio di Bonifica dell’Aso, con il coinvolgimento dei Comuni di Comunanza, Montemonaco, Montegallo e Montefortino che accedono territorialmente al lago, le Unioni montane dei Monti Sibillini e del Tronto-Valfluvione, la Camera di commercio delle Marche e il Bim Tronto. L’investimento complessivo è di oltre un milione di euro. Prevista, per 297.205 euro, un’area attrezzata denominata ‘Pump Track’ nel Comune di Montemonaco, dedicata alla pratica della mountain bike per adulti e bambini, con infopoint, servizi igienici e parcheggi. Poi altri 287.523 euro per aree attrezzate picnic con giochi ludici, postazioni barbecue, servizi igienici e chiosco con punto vendita, sotto i comuni di Montemonaco e Comunanza. Quindi un Parco avventura Eas per bambini nel territorio di Comunanza per 122.142 euro. Saranno inoltre realizzati due pontili destinati all’attracco di idrovolanti, canoe e kayak con relativo ufficio, dotato di postazione radio e servizi igienici (territori di Comunanza e Montemonaco) con investimento di 222.022 euro. Infine il ripristino di un sentiero esistente di collegamento tra il lago e la frazione Astorara di Montegallo che ospiterà un osservatorio astronomico, con 76.344 euro. 


Intanto il Comune di Comunanza ristrutturerà e metterà in sicurezza, dopo le problematiche del sisma, il centro ricettivo-ristorativo Pian d’Abete, di proprietà dell’ente, per 1,5 milioni di euro, nonché l’area camper sovrastante. Sta per essere completata la progettazione degli interventi. La struttura è collocata su una collinetta, pochi metri sopra al lago, ed è collegata con questo da un sentiero percorribile a piedi che porta direttamente alle spiaggette laterali allo specchio d’acqua. Inoltre è in programma la riqualificazione e la valorizzazione di uno storico ponte romano, vicino al lago. Sempre legato ad un rilancio del settore turistico territoriale al quale punta l’amministrazione comunale comunanzese guidata dal sindaco Alvaro Cesaroni, nell’ambito del percorso Francescano, sono stati finanziati due nuovi itinerari nel Comune di Comunanza e l’Ostello del Pellegrino collocato nel borgo antico del paese. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA