Imprenditore salva operaio di 46 anni con il massaggio cardiaco. «Grazie al 118 che mi ha guidato nella manovra»

Venerdì 29 Maggio 2020
Imprenditore salva operaio di 46 anni con il massaggio cardiaco. «Grazie al 118 che mi ha guidato nella manovra»
CASTIGNANO - Ha salvato la vita ad un suo dipendente dopo avergli praticato un quarto d’ora di massaggio cardiaco. È accaduto a Castignano, all’interno del mobilificio Tomassini dove un quarantaseienne di origini macedoni, dipendente dell'azienda, da oltre vent’anni residente nel Piceno, ha accusato un malore improvviso. Si è improvvisamente accasciato a terra ed ha smesso di respirare. Il titolare, Marino Tomassini, anche lui di 46 anni, ha subito chiamato il 118 chiedendo soccorso. Ora l'operaio è stato ricoverato in rianimazione ed è in coma farmacologico ma se con ci fosse stato il suo datore di lavoro sarebbe morto.   «Si è accasciato al suolo e non respirava più. Il centralinista del 118 mi ha aiutato» racconta Tomassini. © RIPRODUZIONE RISERVATA