Il locale è sempre pieno di ubriaconi: il bar chiuso per otto giorni

Martedì 20 Ottobre 2020 di Luigi Miozzi
Castel di Lama, il locale è sempre pieno di ubriaconi: il bar chiuso per otto giorni

CASTEL DI LAMA - Controlli serrati durante tutto il fine settimana appena trascorso da parte dei carabinieri impegnati nei servizi relativi al rispetto delle norme sul contenimento dei contagi da Covid 19 e anche per cercare di prevenire il compimento di reati, soprattutto per quanto riguarda l’azione di contrasto, relativamente ai furti e alle rapine e più in generale ai reati predatori.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, professionista torna positivo da un viaggio di lavoro ad Amsterdam: carica virale alta, è gravissimo. Paura per la famiglia

La crisi Covid morde il calzaturiero: Spring in concordato preventivo dopo mezzo secolo di storia

Una intensa attività che ha consentito di portare a compimento tre operazioni lungo la Vallata del Tronto e nell’entroterra piceno. 

 

Castel di Lama
I carabinieri di Castel di Lama hanno controllato una 42enne residente nell’entroterra teramano, che era alla guida della propria utilitaria. Dalle verifiche effettuate dai militari dell’Arma è risultato che il veicolo, lo scorso mese di agosto, era stato posto sotto sequestro dalla polizia stradale di Roma che aveva poi affidato la custodia alla proprietaria. La donna aveva poi sporto una denuncia di smarrimento dei documenti di circolazione con l’intento di eludere eventuali controlli. Denuncia che pertanto è risultata essere falsa dal momento che, invece, i documenti le erano stati ritirati. A seguito degli accertamenti effettuati, la donna è stata denunciata alla magistratura ascolana per falso ideologico e sottrazione di cose sottoposte a sequestro. L’autovettura è stata nuovamente sequestrata ed affidata ad una ditta autorizzata alla custodia. 
Montemonaco
Non è andata meglio ad un altro abruzzese, un quarantenne di Pescara, fermato per un controllo dai carabinieri della stazione di Montemonaco. L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso alla guida in stato di ebbrezza. Sottoposto ad alcoltest, il tasso di alcol nel sangue riscontrato è risultato di un valore doppio rispetto al massimo consentito. Per questo motivo, nei suoi confronti è scattata la denuncia a piede libero per guida in stato di ebbrezza e contestualmente i carabinieri hanno proceduto al sequestro dell’autovettura su cui il quarantenne stava viaggiando. 
Castignano
È costata invece cara al gestore di una attività commerciale di Castignano il mancato rispetto della normativa delle leggi pubblica sicurezza. I carabinieri della locale stazione hanno provveduto a notificare al titolare il provvedimento di sospensione per otto giorni della licenza emesso dal questore di Ascoli. Il locale dovrà rimanere chiuso dopo che a seguito di ripetuti controlli effettuati, i militari dell’Arma avevano riscontrato all’interno dell’attività commerciale la presenza di persone, alcune di esse già conosciute alle forze dell’ordine, in stato di alterazione per l’uso smodato di alcolici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA