Da Assisi ad Ascoli a piedi per 167 chilometri e 4 parchi, è partito il Cammino Francescano della Marca

Sabato 29 Maggio 2021
La partenza da Assisi del Cammino Francescano della Marca

ASCOLI - Partito questa mattina da Assisi il Cammino Francescano della Marca. Con la benedizione di Fra Abelardo, il gruppo di dieci persone ha aperto la prima tappa alla Statio peregrinorum, l'Ufficio dei pellegrini al Convento di Assisi. Il cammino dopo 167 chilometri arriverà ad AscoliUmbria e Marche, unite sotto il nome di San Francesco, vissute  a piedi per sterrati e sentieri, in armonia con natura, arte e storia.

LEGGI ANCHE:

Matrimoni, ristoranti al chiuso, coprifuoco, sale gioco: calendario e regole delle riaperture. Ma niente balli neanche in zona bianca

Grande anello di Arquata, 50 chilometri tra boschi, torrenti e chiese. Ecco la mappa con tutte e sette le tappe

A guidare il gruppo Cristina Menghini, guida  ambientale escursionistica. appassionata di cammini, come spiega ha quasi 30mila chilometri sotto i piedi, che si dedica a tempo pieno alla promozione dell'esperienza del cammino lungo gli itinerari italiani.

Il Cammino Francescano della Marca ripercorre la via che San Francesco seguì nel 1215 nelle sue predicazioni verso le Marche meridionali e unisce idealmente il santuario del poverello d’Assisi con il sepolcro del protettore dai terremoti Sant’Emidio d’Ascoli. E’ un pellegrinaggio culturale e spirituale di 8 tappe che transita per sterrati e sentieri toccando luoghi di grande pregio artistico e naturalistico.

In 167 chilometri di sviluppo, il Cammino Francescano della Marca offre una varietà unica e straordinaria di paesaggi e di pregi naturalistici, di tesori architettonici e spirituali, che permette al pellegrino di fare un viaggio nella storia senza pari.

Naturalisticamente parlando il cammino tocca quattro parchi: quello del Monte Subasio, quello dell’Altolina, quello di Colfiorito e il Parco Nazionale dei Sibillini. Si passa dalle sorgenti, dai fiumi e dalle cascate alle paludi, dagli altopiani ai boschi, dalle selvagge forre ai panoramici crinali che spesso offrono scorci sul mare Adriatico, dalle dolci colline antropizzate agli aspri calanchi argillosi.


L'arrivo ad Ascoli è previsto per il 5 giugno. Le tappe sono Assisi-Foligno; Foligno-Colfiorito; Colfiorito-Muccia; Muccia-Caldarola; Villa di Montalto-Sarnano; Sarnano-Comunanza; Comunanza-Venarotta; Venarotta-Ascoli-

Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA