Le delegazioni di Italia e Brasile Under 20 sotto le cento torri. Il dt Velasco: «Ascoli è un vero gioiello»

Le delegazioni di Italia e Brasile di volley Under 20 davanti Palazzo dei Capitani
Le delegazioni di Italia e Brasile di volley Under 20 davanti Palazzo dei Capitani
5 Minuti di Lettura
Sabato 27 Agosto 2022, 17:47 - Ultimo aggiornamento: 17:52

ASCOLI PICENO – Stamattina alle 11 le delegazioni delle nazionali maschili volley di Italia e Brasile U20 hanno raggiunto il capoluogo Piceno per ricevere il saluto e il benvenuto delle autorità istituzionali e sportive. A fare da cornice al momento è stata la caratteristica e splendida sala consiliare di palazzo San Filippo. A fare gli onori di casa Sergio Loggi, presidente della Provincia di Ascoli Piceno.

«Il nostro popolo ha una storia territoriale importante e antica più di Roma - commenta il presidente -, avervi qui nella nostra sala consiliare è motivo di grande orgoglio. Ascoli è una città bellissima così come tutto il Piceno. Il nostro popolo ha voglia di ripartire e di crescere. La presenza della nazionale italiana e di quella brasiliana di volley ci permette di alzare il livello della nostra cultura sportiva. Un grazie va alla Cento Volley che è stata la promotrice di questo evento sportivo per Monteprandone, a voi che siete qui e a tutti coloro che hanno lavorato per questo evento. Un grazie poi lo rivolgo anche al presidente territoriale Fipav Fabio Carboni che ha dato l'anima per far sì che questo evento avesse un ottimo risultato. Ringrazio l'assessore Christian Ficcadenti e il consigliere Marco Ciabattoni del comune di Monteprandone che hanno fatto un gran lavoro. Ricordo con piacere quando in passato tutta la nazione si fermava per seguire in tv la nazionale italiana guidata da Julio Velasco e oggi averlo qui è una grande cosa. C'è anche il Brasile è anche ciò è motivo di vero orgoglio. La Provincia di Ascoli Piceno vi ringrazia e se il prossimo anno vorrete tornare saremo pronti ad accogliervi».

Alle sue parole sono poi seguite anche quelle di Fabio Mariano Carboni, presidente territoriale Fipav Ascoli Piceno-Fermo: «Non è stato facile gestire questo stage - aggiunge -, ringrazio una persona aperta e disponibile come il presidente della Provincia che ha dato un contributo notevole per risolvere tutte le problematiche affrontate. Se tutto questo è possibile il merito è loro e della Cento Volley. Avere oggi la nazionale italiana, Julio Velasco e il Brasile è un grande onore. Non abbiamo mai avuto in questo territorio un'opportunità del genere. Speriamo di poter dar seguito a questa iniziativa».

A portare i saluti della Federvolley è stata il consigliere federale Letizia Genovese. «Un onere e un onere rappresentare qui la Federazione in tutta la sua interezza - sostiene -. Una marchigiana come me è decisamente felice di rappresentare un territorio in grado di dare un prezioso contributo a questo sport. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato affinché questo evento si svolgesse nel migliore dei modi. Accogliamo con piacere l'invito che ci hanno rivolto le istituzioni. È importante portare la pallavolo di alti livelli anche in quei territori in cui, per ragioni geografiche, politiche, territoriali, non arriva così frequentemente».

Passando al campo, invece, va sottolineato l'eccezionale lavoro che il direttore tecnico del settore giovanile dell'Italia Julio Velasco e il tecnico Matteo Battocchio stanno portando avanti negli allenamenti quotidiani e nei test che si stanno susseguendo al Palazzetto dello Sport “Colle Gioioso” di Monteprandone in queste giornate picene. Una fitta serie di sedute e amichevoli che aiuteranno il team Italia a prepararsi al meglio in vista dei prossimi campionati Europei U20 che andranno in scena dal 17 al 25 settembre a Pescara, nelle località di Montesilvano e Vasto. «Il lavoro della squadra sta procedendo davvero bene - spiega il direttore tecnico Julio Velasco -. C'è qualche piccolo acciacco, come credo sia normale, ma tutto sommato la preparazione va avanti nel migliore dei modi. Abbiamo giocato bene e qui ci troviamo in condizioni ottime. L'impianto dove ci alleniamo è bellissimo. Giocare quattro partite contro il Brasile prima dell'Europeo per noi è molto importante. Abbiamo provato ad organizzare questa cosa e grazie a Federazione, Provincia, città e Brasile ci siamo riusciti. Conoscevo già Ascoli, nei miei primi due anni ero a Jesi. Questa è una città bellissima, un vero gioiello. Un posto ideale dove poter venire a trascorrere delle splendide giornate di vacanza. È stupenda come tutte le Marche, questa regione da sempre mi piace moltissimo».

Al termine della cerimonia è avvenuto uno scambio di doni tra le nazionali e le autorità presenti. Il presidente Sergio Loggi ha ricevuto in regalo un pallone autografato dal team Italia e una maglia della nazionale brasiliana. Viceversa a Julio Velasco, invece, è stato donato un pacco con alcuni prodotti tipici del territorio. Erano presenti all'incontro anche l'assessore Christian Ficcadenti e il consigliere Marco Ciabattoni del comune di Monteprandone. A seguire le due delegazioni hanno lasciato palazzo San Filippo per raggiungere piazza del Popolo. Qui hanno ricevuto anche i saluti di Marco Fioravanti, sindaco di Ascoli Piceno, e dell'assessore allo sport Nico Stallone.

IL PROGRAMMA:

- DOMENICA 28: amichevole mattina (ore 10-12.30) e allenamenti pomeriggio ITA (ore 18-20), BRA (ore 16-18);
- LUNEDÌ 29: allenamento mattina ITA (ore 11-13), BRA (ore 9-11) e amichevole pomeriggio (ore 18-20.30);
- MARTEDÌ 30: partenza del Brasile e mattina riposo per l’Italia, allenamento pomeriggio ITA (ore 18-20);
- MERCOLEDì 31: allenamento mattina ITA (ore 10-12) e pomeriggio ITA (ore 18-20);
- GIOVEDÌ 01: allenamento mattina ITA (ore 10-12) e partenza dopo pranzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA