Uno stadio da 600 posti sostituirà il velodromo, al via i lavori da 1milione di euro a Monticelli

Martedì 27 Aprile 2021 di Luca Marcolini
Il velodromo di Ascoli

ASCOLI - Via libera al cantiere per la realizzazione del nuovo impianto sportivo a Monticelli che, con l’eliminazione del velodromo (da costruire ex novo a Campolungo), ora sarà interamente dedicato all’attività calcistica e potrà ospitare complessivamente oltre 600 spettatori.

LEGGI ANCHE

Il Città di Falconara vince la Coppa Italia e ora punta allo scudetto

Laura Boldrini e il tumore: «Esco dall'ospedale trasformata. Nulla sarà più come prima»

 

L’Arengo, infatti, ha aggiudicato i lavori al raggruppamento di imprese che vede insieme Consorzio Imprenditori Edili e Limonta sport spa di Modena, per un importo di circa 975mila euro, con una tempistica che prevede la realizzazione dell’intervento entro 212 giorni, ovvero circa 7 mesi dal momento della consegna dell’area. 


L’intervento
L’intervento, il cui iter procedurale è stato seguito dal sindaco Fioravanti insieme agli assessori Cardinelli e Stallone, prevede la demolizione dell’attuale velodromo attorno al campo di calcio e la completa riqualificazione di tutto l’impianto sportivo con un ampliamento anche della capacità di accoglienza del pubblico. Il nuovo impianto sportivo di Monticelli che si andrà a realizzare, come detto, sarà completamente dedicato all’attività calcistica, con l’eliminazione del velodromo (che verrà realizzato ex novo a Campolungo all’interno del bike park). Il campo che si andrà a ridefinire avrà dimensioni e caratteristiche costruttive tali da essere omologato dalla Lega Nazionale Dilettanti per ospitare gare di calcio del campionato di serie D. Il campo di calcio avrà un manto di gioco in erba sintetica posto in opera su idoneo sottofondo completo di drenaggi.

L’impianto di illuminazione di cui sarà dotato l’impianto sarà del tipo a led in grado di garantire 150 lux orizzontale sulla superficie di gioco. L’impianto di illuminazione verrà realizzato già predisposto per un suo potenziamento da 150 a 200 lux orizzontali al fine di poter disputare eventuali partite di calcio in notturna del campionato di serie D. L’impianto sportivo sarà dotato di due zone separate destinate ad accogliere gli spettatori: la gradinata nord, di nuova realizzazione, con accesso da Via dei Platani, in grado di ospitare un numero massimo di spettatori a sedere pari a 400 oltre a 6 postazioni per i diversamente abili e la gradinata est (o tribuna centrale), esistente, con accesso da via dei Frassini, in grado di ospitare un numero massimo di spettatori a sedere pari a 263 oltre a 3 postazioni per i diversamente abili Complessivamente si potrà ospitare un numero massimo di spettatori a sedere pari a 663 oltre a 9 postazioni per i diversamente abili. La struttura sarà dotata di due spogliatoi per arbitri, di locale ad uso infermeria, di due spogliatoi per atleti, oltre a locali di servizio, lavanderia e magazzini.


L’iter
Il progetto del nuovo impianto sportivo era stato approvato per la prima volta nel luglio 2018, ma nei mesi scorsi, con alcuni correttivi, era stato riapprovato definitivamente dopo l’acquisizione del parere favorevole del comitato regionale del Coni. L’intervento sarà finanziato per 600mila euro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA