Piano di rilancio per San Marco: le mosse dell'Arengo per potenziare il comprensorio. Il 16 aprile inaugura il parco avventura

Giovedì 7 Aprile 2022 di Luca Marcolini
Il pianoro del Colle San Marco è pronto a ospitare i turisti per le festività pasquali

ASCOLI - Il fiore all’occhiello del nuovo parco avventura, con taglio del nastro il prossimo 16 aprile, e l’arrivo delle ordinanze per rimodulare viabilità e sosta dalle festività pasquali fino a settembre aprono una stagione turistica che rappresenta la prima importante tappa nel percorso che l’Arengo intende intraprendere per la valorizzazione del pianoro di San Marco.

 

Una potenzialità del territorio ascolano purtroppo rimasta inespressa, nel corso degli anni, dopo un lontano passato di grande attrattività, sulla quale ora l’amministrazione comunale intende puntare per creare un nuovo polo di riferimento per il turismo ambientale e naturalistico. Una strategia che parte proprio dall’inaugurazione della nuova struttura per il divertimento dedicato ad uno specifico target di riferimento che vede molti appassionati in tutta Italia, alla quale – secondo quanto conferma il documento programmatico appena aggiornato e approvato in consiglio comunale – si intendono affiancare altri indirizzi e investimenti, come la previsione urbanistica di aree-progetto a destinazione turistico-ricettiva, ma anche la valorizzazione della rete sentieristica. Inoltre, come conferma il sindaco Marco Fioravanti, «si sta studiando un intervento di riqualificazione dell’ex area per i camperisti e si sta ragionando su un altro progetto turistico sul colle in sinergia con la Provincia». 

In occasione delle festività pasquali, a partire dalla domenica, prenderà il via tutta la rimodulazione della viabilità e della sosta sul pianoro del colle San Marco che accompagnerà tutta la nuova stagione turistica. Stagione che intende porsi, con l’apertura del nuovo parco avventura, come prima fase per il rilancio turistico della zona. Nello specifico, nei giorni 17, 18 e 25 aprile e il 1 maggio sarà istituito il divieto di sosta in viale dei Martiri della resistenza, proprio sul pianoro, nel tratto tra la foresteria e il primo incrocio nella zona dei campi da tennis. Nello stesso tratto, in quei giorni, verrà anche interdetta la viabilità nella fascia oraria dalle 7 alle 21. Nelle stesse giornate, sarà interdetta la circolazione veicolare con orario 9 alle 21 sempre in via Martiri della resistenza ma nel tratto compreso tra le intersezioni ad est e ad ovest con la strada provinciale per San Marco. E si istituirà anche il senso unico di marcia ovest-est (con divieto di sosta) in viale Caduti della resistenza nel tratto compreso fra le intersezioni con la strada provinciale per San Giacomo e la circonvallazione San Marco. Inoltre, per il periodo dal 7 maggio al 7 settembre sarà interdetta la viabilità dalle 13,30 alle 21 dei giorni prefestivi e dalle 7 alle 21 dei giorni festivi, in viale Martiri della resistenza, nel tratto compreso tra la provinciale per S. Marco ovest e il primo incrocio in direzione campi da tennis. 

La stagione turistica in fase di avvio rappresenterà, dunque, un primo passo verso l’obiettivo di valorizzazione di quel pianoro di San Marco che, decenni fa, ospitava importanti flussi di giovani da tutta Italia per la presenza di centri sportivi e attività collegate. La strategia del sindaco e della giunta, su questo fronte, prevede la creazione di nuovi poli di attrattività, a partire proprio dal nuovo parco avventura, quali i progetti per valorizzare la rete sentieristica, il ripristino di un’area camperisti e lo sviluppo graduale di una ricettività compatibile con l’ambiente. Tutto ciò mentre con i fondi del Pnrr si punta anche sul potenziamento degli impianti sciistici a Monte Piselli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA