Nel restyling delle scuole in pole c’è Sant’Agostino: la gara di appalto per effettuare l’adeguamento sismico è in corso

Mercoledì 18 Maggio 2022
Nel restyling delle scuole in pole c’è Sant’Agostino: la gara di appalto per effettuare l’adeguamento sismico è in corso

ASCOLI  - Oltre ai due cantieri già avviati a Monticelli per la Media e a Poggio di Bretta per la Primaria, nell’ambito della grande corsa per la messa in sicurezza delle scuole comunali, adesso l’Arengo ha una gara di appalto in corso e altri tre progetti approvati per poter effettuare altrettante procedure di aggiudicazione dei lavori.

 

Oltre alla Primaria di Sant’Agostino, con procedura di appalto in itinere, e alla Malaspina, con progetto riconsegnato da tempo e in fase di validazione, adesso sono sulle scrivanie comunali anche gli elaborati progettuali per la Primaria Cagnucci in via Napoli e per la scuola per l’infanzia e primaria a Tofare. E proprio queste quattro scuole saranno le prossime ad accogliere i cantieri, procedendo in ordine cronologico, considerando che comunque i lavori inizieranno per tutte nel 2023. 


Altri due progetti esecutivi si sono aggiunti a quelli già consegnati all’Arengo per Sant’Agostino e la Malaspina: si tratta degli elaborati per la scuole primaria Cagnucci in via Napoli e quella per l’infanzia e primaria a Tofare. In entrambi i casi, gli interventi programmati sono relativi ad adeguamenti sismici con finanziamenti stanziati rispettivamente di 1,6 e 1,4 milioni di euro. Si arriva, quindi, ad altri quattro potenziali cantieri già in dirittura di arrivo per partire, a gare di appalto concluse, nel 2023.

E su questo fronte, per accelerare il più possibile su indirizzo del sindaco Marco Fioravanti, gli uffici tecnici coordinati dal dirigente Ugo Galanti hanno proceduto ad affidare gli incarichi di validazione per i due nuovi progetti per le sedi di Tofare e Cagnucci, per arrivare alla loro validazione e poi alla predisposizione delle procedure degli appalti dei lavori. In questi due casi, tra l’altro, la soluzione temporanea per consentire il trasferimento degli studenti quando si apriranno i cantieri è già stata individuata nella sede scolastica delle suore in via Kennedy. 


Nel cronoprogramma dell’Arengo, mentre si lavora in due cantieri – Media di Monticelli e Primaria di Poggio di Bretta – è indubbiamente la scuola di Sant’Agostino la prossima sede candidata all’avvio dei lavori, considerando che la gara di appalto è in corso, dopo che il progetto esecutivo era già stato presentato tempo fa per partecipare al bando che ha portato poi allo stanziamento di 2 milioni di euro.

A seguire, si andranno ad avviare le gare per la scuola Malaspina e poi per la scuola Cagnucci di via Napoli e la scuola di Tofare, che possono usufruire della procedura di gara accelerata grazie all’ordinanza “Ascoli” varata dal commissario per il sisma Giovanni Legnini. Poi si proseguirà, man mano che si sbloccheranno progetti e gare, con gli interventi per le scuole medie D’Azeglio, Ceci e Cantalamessa, per la Primaria Don Bosco in via Kennedy e per la Primaria di Monticelli. Il tutto con una serie di trasferimenti a rotazione, a partire dal 2023, utilizzando le sedi temporanee dell’ex Eurospin in via Genova e dell’ex Banca d’Italia in corso Mazzini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA