Piacciono i pass speciali ma il rinnovo va a rilento: 16 le aree blu in cui con il tagliando da 75 euro si potrà parcheggiare dalle 18 alle 9

Piacciono i pass speciali ma il rinnovo va a rilento: 16 le aree blu in cui con il tagliando da 75 euro si potrà parcheggiare dalle 18 alle 9
Piacciono i pass speciali ma il rinnovo va a rilento: 16 le aree blu in cui con il tagliando da 75 euro si potrà parcheggiare dalle 18 alle 9
di Luca Marcolini
4 Minuti di Lettura
Martedì 8 Febbraio 2022, 05:10

ASCOLI  - Mentre mancano 20 giorni alla scadenza (fissata per il 28 febbraio) per il rinnovo dei permessi per la sosta, ci sono già quasi 200 automobilisti ascolani residenti in centro che hanno optato per i nuovi permessi speciali da 75 euro all’anno. Ovvero i nuovi tagliandi concordati tra il sindaco Marco Fioravanti e la Saba - oltre alla riduzione delle tariffe orarie a un euro - che permetteranno di parcheggiare tutti i giorni a tutte le ore sugli spazi gialli e blu a zona miste e dopo le 18 e fino alla mattina successiva alle 9 anche su tutti i parcheggi blu esclusivi (ovvero dove normalmente si può sostare solo pagando il ticket).

Un riscontro che si attesta, in realtà, intorno al 13% delle circa 1400 richieste di rinnovo del permesso per residenti sia del centro che di Campo Parignano finora pervenute alla Saba. Ma, in realtà, la fase di rinnovo va ancora a rilento e il grande afflusso deve ancora arrivare, negli uffici di Porta Torricella, se si considera che complessivamente dovrebbero essere circa 5.100 i tagliandi da rinnovare. E questo lascia intendere che proprio in questi 20 giorni rimanenti si intensificheranno i flussi di richieste e, forse, una fetta di ritardatari rischierà di rimanere scoperta per alcuni giorni dopo la scadenza, fino all’avvenuto rinnovo. 


La fase di rinnovo dei permessi per la sosta e il transito in zone a traffico limitato dei residenti ha già visto una fetta pari a circa il 13% delle richieste pervenute orientarsi verso i nuovi tagliandi speciali da 75 euro annui, anziché continuare con quelli tradizionali di 25 euro. Su circa 1.400 residenti, tra centro storico e Campo Parignano che si sono recati negli uffici della Saba per il permesso, quasi 200 hanno optato per la nuova tipologia che consente di parcheggiare dopo le 18 e fino alle 9 del mattino seguente, di sostare praticamente su tutti gli stalli presenti in centro storico: quelli blu, quelli misti e quelli gialli. Dalle 9 alle 18, invece, potranno lasciare l’auto in sosta sulle strisce gialle e su tutte le zone miste. Quindi c’è stato già chi ha deciso di pagare 50 euro in più, rispetto ai permessi tradizionali da 25 euro all’anno (per sostare su strisce gialle e alcune zone miste in base alla via di residenza), per avere una più ampia opportunità di scelta. Soprattutto tenendo conto che con la crescente presenza dei cantieri sono ancora numerosi i posteggi “sacrificati”. 


A chi si è rivolto allo sportello della Saba a Torricella per chiedere informazioni sulle tipologie di permessi per la sosta in città disponibili, gli addetti della società hanno spiegato nei dettagli anche la novità dei permessi speciali per chi abita in centro. E al tempo stesso hanno anche illustrato, con il relativo prospetto, quali siano tutti i posteggi blu esclusivi, ovvero quelli normalmente a pagamento, in 16 zone, nei quali con il tagliando da 75 euro si potrà parcheggiare ogni giorno dalle 18 alle 9 del mattino seguente. Nello specifico si tratta dei parcheggi in corso Vittorio Emanuele, piazza della Viola, piazza Orlini, via Angelini, via Clementi, via Marucci, via Cairoli, Lungo Castellano (ultimo tratto davanti al cinema Piceno), via Malaspina, via Sacconi (lato destro), via XX Settembre, alla stazione, in piazza Ventidio Basso, in viale Indipendenza, in via Luciani e in via Porta Torricella. Per 24 ore su 24, invece, con il tagliando speciale si potrà sostare su tutti gli spazi gialli e su tutte le zone blu miste che si trovano in ulteriori 16 vie cittadine. Nel frattempo, la Saba, d’intesa con l’amministrazione comunale, dovrà provvedere a predisporre tutta la segnaletica verticale, ad esempio per la nuova tariffazione di un euro all’ora per le prime due ore, e orizzontale per definire le nuove zone miste da attivare soprattutto a Campo Parignano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA