Coppia presa a pugni nel piazzale di una scuola, l'aggressore scappa appena arrivano gli agenti

Il piazzale dell'istituto industriale
Il piazzale dell'istituto industriale
di Luigi Miozzi
2 Minuti di Lettura
Martedì 21 Giugno 2022, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 08:49

ASCOLI - Pugni e urla in mezzo in viale della Repubblica sotto gli occhi increduli di alcuni passanti e di qualche residente. Brutta disavventura per una coppia a Porta Maggiore. Un uomo e una donna erano all’interno di un’auto che stava percorrendo viale della Repubblica quando, giunti all’altezza dell’istituto industriale, sono stati affiancati da un altro veicolo constringendoli ad accostare nella piazzola antistante il Fermi.

Dalla vettura è sceso un uomo che ha raggiunto il conducente dell’altra macchina ancora nell’abitacolo insieme alla donna. Quando è sceso, ha dovuto fare i conti con l’ira dell’ aggressore che lo ha colpito con un pugno in pieno volto. Al primo pugno ne è poi seguito un secondo sempre in faccia che ha fatto cadere l’uomo che, seppur a fatica, si è rialzato ma è stato centrato da un terzo cazzotto. A questo punto, la donna è scesa per andare in soccorso dell’uomo aggredito ma anche lei è stata raggiunta da un colpo alla testa. Un automobilista di passaggio, vedendo la scena, ha accostato poco distante e ha iniziato ad gridare all’aggressore intimandogli di fermarsi e nel frattempo con il telefonino ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Anche alcuni residenti, richiamati dalle gride provenienti dalla strada, si sono affacciati alle finestre e temendo che la situazione potesse degenerare ulteriormente hanno cercato di attirare l’attenzione e far desistere dai suoi propositi l’aggressore. Così è stato tanto che quando sul posto è arrivata la volante della polizia, le tre persone erano risalite nelle rispettive autovetture e si erano allontanate facendo perdere le loro tracce. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA