La Fortezza biglietto da visita, cinque milioni per il restyling: ecco come sarà gestita l'operazione

La Fortezza biglietto da visita, cinque milioni per il restyling: ecco come sarà gestita l'operazione
La Fortezza biglietto da visita, cinque milioni per il restyling: ecco come sarà gestita l'operazione
di Luca Marcolini
4 Minuti di Lettura
Sabato 20 Novembre 2021, 05:50 - Ultimo aggiornamento: 09:53

ASCOLI  - L’operazione di rilancio e valorizzazione di tutta la zona della Fortezza Pia, trasformandola in un polo di grande attrattività per cittadini e turisti, tra riqualificazione e nuovi percorsi archeologici fino al teatro romano e a Porta Gemina, ora compie il passo più importante.


Dopo la pulizia e la sistemazione di tutta l’area esterna e con l’imminente avvio dell’intervento per attivare un nuovo, suggestivo, sistema di illuminazione, adesso il sindaco Marco Fioravanti e l’assessore ai lavori pubblici Marco Cardinelli, con lo sblocco formale del finanziamento governativo ottenuto per 5,3 milioni di euro, stringono i tempi per avviare il maxi-progetto che trasformerà la storica struttura e tutte le altre aree di interesse archeologico circostanti in un vero e proprio punto di riferimento cittadino e di attrazione turistica. Con il primo tassello che è stato inserito nell’ultima seduta della giunta con l’approvazione dello studio di fattibilità di un intervento milionario che


La notizia determinante per progettare la rinascita della Fortezza Pia era arrivata a marzo, a seguito di un grande lavoro a monte del sindaco e di Cardinelli che avevano voluto scommettere sulla riqualificazione e il rilancio dello storico edificio partecipando a un bando. E da quel bando era arrivata la risposta positiva dal Ministero competente, con lo stanziamento per Ascoli e il suo progetto di 5,3 milioni. Da quel momento, in attesa del decreto di conferma, a Palazzo Arengo si è iniziato a predisporre lo studio di fattibilità per un intervento che si pone l’obiettivo di valorizzare in maniera importante tutta quella zona che va dalla Fortezza all’Annunziata e fino al teatro romano e a Porta Gemina. L’obiettivo esplicito, una volta completato il complesso quanto consistente intervento, è quello di rendere molto più frequentabile e attrattiva tutta quella zona che sovrasta la città, andando a creare un itinerario storico-archeologico di grande appeal. 


Lo studio di fattibilità approvato dalla giunta, presentato dall’assessore su input del primo cittadino, prevede la divisione dell’intervento, per un investimento di 5,3 milioni, in quattro lotti. Il primo riguarderà l’intervento di riqualificazione della fortezza, quindi la sistemazione dal punto di vista strutturale ed estetico, per restituire un edificio di grande impatto e fruibile dai visitatori. Un maquillage atteso da tempo. Considerando anche che è prevista l’effettuazione di scavi archeologici per valutare le modalità di intervento e verificare l’eventuale presenza di reperti di interesse. Uno stralcio per il quale è stato previsto un costo di 2,4 milioni. Il secondo lotto, riguarderà un altro intervento complesso e necessario, ovvero il restauro conservativo delle mura urbiche tra la fortezza e Porta Gemina. Quindi rendendo giustizia all’importanza delle mura cittadine e della loro valenza anche dal punto di vista turistico. In questo caso, il costo previsto è di poco più di un milione. 

Grande importanza, per la valorizzazione dell’area da Porta Romana alla Fortezza Pia, va riconosciuta agli interventi che si dovranno realizzare con i due successivi lotti. Si tratta dei lavori per la realizzazione della lunga passeggiata archeologica che andrà a congiungere proprio Porta Gemina con la fortezza, attraverso un percorso suggestivo di risalita dietro il teatro romano. Il terzo lotto riguarderà il ramo nord del percorso archeologico, con un costo previsto di 1,3 milioni, mentre il quarto lotto riguarderà il ramo sud, con un investimento di circa 574mila euro. I turisti potranno, dunque, arrivare in città, ammirare l’antica porta di accesso e salire a piedi verso la fortezza trovandosi di fronte uno straordinario scenario e passeggiando in mezzo alla Storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA