Silent dance e musica, Ascoli sogna da capitale: una lunga serie di eventi. Ecco dove saranno e tutti gli orari

Sabato 4 Dicembre 2021 di Filippo Ferretti
Silent dance e musica, Ascoli sogna da capitale: una lunga serie di eventi. Ecco dove saranno e tutti gli orari

ASCOLI  - Si può nobilitare la città attraverso la musica, la danza, l’arte, l’aggregazione, la bellezza? Ne sono convinti coloro che nel pomeriggio di domani arriveranno nel centro storico per prendere parte ad un evento unico nel suo genere, perché libero e non condizionato da alcun vicolo artistico.

 

Dalle 16.15, in occasione della giornata ufficiale della candidatura di Ascoli a Capitale della cultura 2024, al chiostro di San Francesco avrà luogo la manifestazione “Silent Dance”, organizzata da Ritratti d’Artista in collaborazione con l’associazione culturale Dimensione Ascoli. 


La manifestazione consiste in un evento corale di “free dance” in cui ogni partecipante sarà dotato di una propria cuffia e può muoversi liberamente al flusso delle note guidate da Freddy Drabble. Poco prima di questa collettiva coreografica, è prevista una performance ad opera di alcune delle meritevoli danzatrici più legate alla città e alle iniziative estive inerenti al progetto “Ritratti d’Artista”. Ad esibirsi nella stessa sede saranno le ballerine Cecilia Ventriglia, Silvia Capponi, Agnese Gabrielli, Giosy Sampaolo, Giorgia Perugini e Maria Angela Pespani. Tutto questo prima che il primo cittadino Marco Fioravanti, alle ore 18 al teatro Filarmonici, ufficializzi la tanto auspicata nomina del capoluogo piceno e che, alle ore 21, presso il foyer del teatro Ventidio Basso si esibisca un giovane talento locale, pronto a tornare a casa per testimoniare con la sua musica l’esigenza di poter ricominciare nel Piceno, dopo anni terribili penalizzati dagli esiti della crisi, del terremoto e del Covid. 


Si tratta del recital dell’artista originario di Montegallo Valerio Lysander, al secolo Alessandri, cantante e musicista piceno formatosi a Londra e che con il suo spettacolo porterà con sé un po’ delle sue radici e della sua storia: umana, artistica, poetica, emotiva. Lysander, partendo dalla capitale britannica, dove ha pubblicato due album e dove è molto conosciuto, si è spinto negli ultimi anni sino a suonare in tutta Europa, con concerti tenuti a Parigi, Berlino, Edimburgo. Il suo repertorio, che frequentemente è trasmesso da numerose emittenti radiofoniche europee, a partire dalla Bbc, pur essendo ricco di contaminazioni con il pop e con il folk di matrice anglosassone, compresa quella americana, appare caratterizzato da evidenti influenze legate alla musica classica e del repertorio della canzone italiana. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA