L’Arengo pedala veloce e recupera quattro piazze: ecco le modalità dell'intervento

L Arengo pedala veloce e recupera quattro piazze: ecco le modalità dell'intervento
L’Arengo pedala veloce e recupera quattro piazze: ecco le modalità dell'intervento
di Luca Marcolini
3 Minuti di Lettura
Sabato 27 Novembre 2021, 08:50

ASCOLI  - Grazie al progetto per la nuova pista ciclopedonale di collegamento tra Porta Romana e Porta Maggiore, la città potrà beneficiare anche di una riqualificazione parziale e, in un caso addirittura della realizzazione, di 4 piazze che saranno le tappe principali del percorso. Ovvero la nuova piazza di Porta Romana tra l’ex tirassegno e il sestiere, piazza Roma, piazza Arringo e piazza Immacolata.

Quattro piazze che saranno migliorate e adeguate in base anche a questa possibilità di accogliere la nuova pista ciclabile che andrà a ricollegarsi con il tratto di viale della Repubblica. Un intervento da 1,2 milioni di euro (fondi Iti 1), dunque, che nasce e si impernia sullo sviluppo della mobilità dolce ma che, di fatto, include anche un miglioramento dell’immagine della città e di alcuni suoi punti di aggregazione. 


Come già sottolineato dal sindaco Marco Fioravanti, che sta seguendo il progetto insieme all’assessore Marco Cardinelli, l’opportunità di realizzare questo ampliamento della rete ciclabile cittadina rappresenterà un’occasione per intervenire con lavori anche sulle piazze (che rappresentano tappe importanti del percorso) per un adeguamento necessario ai fini della percorrenza ciclabile e per un miglioramento dell’impatto visivo. Innanzitutto si sbloccherà la realizzazione già programmata della nuova piazza a Porta Romana che sarà ubicata nello spazio tra l’area sportiva dell’ex tirassegno e la sede del sestiere.

A seguire, procedendo verso est, un secondo intervento sarà realizzato in piazza Roma, con una sua riqualificazione e rifunzionalizzazione, anche sulla scorta delle nuove esigenze, per poi proseguire su piazza Arringo che sarà l’asse di prosecuzione della pista ciclabile e per questo ci sarà un intervento di adeguamento della pavimentazione alle necessità del progetto, andando quindi a risistemare le parti sconnesse o malridotte. 


Infine, con l’estensione della pista ciclabile fino a piazza Immacolata, passando per viale Croce, si prevede anche una riqualificazione dell’area davanti alla chiesa che potrà essere un punto di sosta per i fruitori della ciclabile. In realtà, c’è anche un piazzale che sarà rifunzionalizzato, ad esempio con l’innesto di servizi come quello di noleggio di bici elettriche: si tratta di quello davanti alla stazione ferroviaria. In altre parole, l’obiettivo è favorire un percorso per spostarsi e godersi la città pedalando attraverso le piazze e la loro storia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA