Orari extralarge d'estate per i musei e promozione in tutta Europa, Ascoli punta ad attrarre nuovi turisti

La mostra su San Michele in Pinacoteca
La mostra su San Michele in Pinacoteca
di Luca Marcolini
3 Minuti di Lettura
Sabato 13 Agosto 2022, 07:10 - Ultimo aggiornamento: 08:07

ASCOLI - Nella fase più calda della stagione estiva - improvvisi acquazzoni a parte – l’Arengo ha deciso di andare a ritoccare e ampliare ulteriormente gli orari di fruizione dei musei civici e di altri palazzi o servizi per i visitatori. Una scelta ritenuta doverosa proprio nel periodo dell’anno in cui i flussi turistici sono maggiori. Parallelamente, si pensa anche alla promozione, proiettata anche verso la prossima stagione, attraverso la presenza dell’immagine della città ad appuntamenti molto importanti del settore turismo che si svolgeranno a settembre e poi a dicembre rispettivamente a Parigi, a Torino e a Dusseldorf. 

 

Nel momento clou della stagione turistica, l’Arengo ha ritenuto necessario implementare la fruibilità dei siti culturali, rimodulando gli orari di apertura dei musei e potenziando i servizi di presidio ed accoglienza. Nella rimodulazione oraria si è tenuto conto anche delle esigenze connesse alla volontà di rendere fruibili i siti in eventuali orari serali in concomitanza di eventi culturali o manifestazioni organizzate in città durante il periodo estivo, ma coniugando tali esigenze anche con il ridimensionamento del personale dipendente addetto alla custodia dei siti culturali, in primis a Palazzo dei Capitani, che non prevede servizi di presidio ed accoglienza nelle giornate domenicali e festive introducendo una rimodulazione degli orari di apertura dei siti nell’ottica di una maggiore flessibilità. Nel dettaglio, dunque, ora per la Pinacoteca civica l’orario di apertura sarà dalle 10 alle 19 dal martedì alla domenica; per la Galleria d’arte contemporanea Licini, l’apertura è prevista il venerdì dalle 15 alle 19 e il sabato e domenica (festivi e prefestivi) dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19; per il Museo dell’arte ceramica, apertura sabato e domenica (festivi e prefestivi) dalle 15 alle 19; per Forte Malatesta e Museo dell’alto Medioevo, apertura dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 e sabato e domenica (festivi e prefestivi) dalle 11 alle 19; a Palazzo dei Capitani, per la domenica e i festivi apertura solo in relazione alle esigenze di programmazione per eventi autorizzati dal Comune. Infine, l’Ufficio informazioni turistiche la domenica e nei giorni festivi resterà aperto dalle 10 alle 19. 

Tre vetrine
 

Nei prossimi mesi, il capoluogo piceno avrà tre importanti vetrine promozionali per far conoscere le proprie bellezze e attivare potenzialmente nuovi flussi turistici diretti in città. Ascoli avrà, infatti, importanti spazi promozionali a Parigi, Torino e Dusseldorf durante gli Itw, ovvero gli Italian travel workshop. Si tratta di eventi di promozione che si terranno nelle tre città rispettivamente il 19 settembre, il 28 settembre e il 1 dicembre e vedranno la partecipazione di tutti i più importanti tour operator oltre a tutta la stampa e i media che si occupano di turismo. Grazie ad un accordo siglato dall’amministrazione comunale ascolana con la società organizzatrice, è previsto l’allestimento di info-point dedicati proprio alla città di Ascoli e all’intero territorio piceno e anche un incontro sul territorio ascolano con la stampa europea specializzata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA