Ascoli, picchiato sul lungomare
indossava la maglia del Picchio

Picchiato sul lungomare
per avere indossato
la maglia dell'Ascoli
ASCOLI - Si è aperto ad Ascoli il processo che vede imputato è un albanese, I.H., finito nei guai per il suo sfegatato attaccamento per la Samb. Il fatto in questione risale al 17 luglio 2017. Un gruppo di sei ragazzi ascolani stava passeggiando sul lungomare. Uno di questi, A. S., che si trovava in villeggiatura uscendo di casa aveva indossato una maglietta che gli era stata regalata per il suo compleanno in cui figurava un piccolo stemma raffigurante il picchio, emblema dell’Ascoli Calcio 1898. Tra l’altro c’è da mettere in risalto il fatto che il ragazzo non è tifoso bianconero in quanto ha alcun interesse per il calcio. Ad un certo punto si è avvicinato un uomo sui 35 anni, pantaloncini corti di colore rosso ed un secchiello in mano ed ha intimato ad A. S. di togliersi la maglietta che indossava: «Non è consentito a San Benedetto indossare una maglia dell’Ascoli».  L’extracomunitario lo ha sbattuto contro una serranda di un negozio per poi colpirlo ripetutamente. A salvare il malcapitato è stato il padre che aveva seguito la scena il quale telefonicamente aveva provveduto ad allertare le forze dell’ordine che, giunte sul posto, hanno evitato che proseguisse il pestaggio. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 2 Ottobre 2019, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 02-10-2019 10:56

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO