Stroncato da malore nel salotto di casa: stimato dentista trovato senza vita dalla moglie

Francesco Narducci aveva 69 anni
Francesco Narducci aveva 69 anni
di Luigi Miozzi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Agosto 2020, 02:10

ASCOLI  - Si terranno questa mattina alle ore 10 nella chiesa monumentale di Sant’Agostino le esequie del dottor Francesco Narducci, stimato medico di base e dentista ascolano deceduto improvvisamente. Potrebbe essere stato un attacco cardiaco a stroncare a 69 anni il dottor Narducci che è stato trovato privo di vita nella sua abitazione di corso Mazzini. 

È stata la moglie Maria Teresa, medico rianimatore all’opsedale Mazzoni, a fare la tragica scoperta: è rientrata in casa dopo un impegno e ha visto il marito seduto sulla poltrona del salotto. Purtroppo, poco dopo si è resa conto che il suo cuore aveva cessato di battere. Francesco Narducci era molto conosciuto e apprezzato in città per le sue doti umane e professionali tanto che i colleghi di lavoro lo ricordano come una persona solare, generosa, mai incline alle insinuazioni e al pettegolezzo. Più di una ventina di anni fa aveva avuto, purtroppo, una brutta esperienza che lo avrebbe poi segnato profondamente negli anni a venire. 

 

A seguito di un avvelenamento dopo aver mangiato dei funghi tra i quali, evidentemente ce ne era uno non commestibile, il dottor Narducci aveva rischiato di morire. Riuscì a salvarsi, ma purtroppo quell’episodio ebbe delle serie ripercussioni sul suo stato fisico che in qualche maniera lo ha poi condizionato. Ma con la sua serietà e abilità professionale aveva continuato a lavorare sia come medico di base che come dentista (studio in via Candido Augusto Vecchi) mostrando una attenzione particolare per i propri assistiti. Da poco tempo il figlio Riccardo gli aveva regalato una delle gioie più grandi: la nascita dell’amata nipotina facendolo diventare nonno. Era a lei che, appena poteva, dedicava tutte le sue attenzioni trascorrendo il suo tempo libero. Fino a quando si è spento prematuramente. La notizia della morte del dottor Francesco Narducci ha destato profondo sconcerto tra suoi assistiti ma, soprattutto tra i tanti amici e conoscenti che oggi piangono la sua scomparsa. 

In tanti hanno voluto partecipare al dolore dei familiari. A cominciare dai colleghi della moglie Maria Teresa, medico rianimatore all’ospedale di Ascoli, che hanno voluto partecipare al dolore della collega. Tanti anche gli amici del figlio Riccardo e della nuora che non appena hanno appreso la drammatica notizia si sono recati alla camera ardente che era stata allestita presso la Casa Funeraria Damiani in via dell’Aspo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA