Ascoli, le strisce blu non perdonano: sei multe al giorno, ma non tutti pagano

Martedì 14 Gennaio 2020
Ascoli, le strisce blu non perdonano: sei multe al giorno, ma non tutti pagano

ASCOLI - Strisce blu impietose, ogni giorno, per quasi 5 ascolani. E’ di 4,8 multe giornaliere la media spietata relativa ad un periodo di un anno (tra luglio 2018 e giugno 2019) pagate da automobilisti ascolani o visitatori che hanno lasciato l’auto in sosta senza pagare il ticket. Una media che sale a 6 multe al giorno se, per precisione, si esclude la domenica quando la sosta è gratuita. E senza considerare, poi, una percentuale di multe comminate ma non pagate. Un dato che prende corpo sulla base dei riscontri aggiornati relativi alle fatture della Saba, la società che gestisce anche la sosta a pagamento a raso in città, per il recupero dei previsti rimborsi-provvigioni su ciascuna sanzione incassata dall’Arengo. E nel giro dei 12 mesi in questione, ovvero da luglio 2018 a giugno 2019, sono state 1.729 le multe complessive pagate dai cittadini, ad Ascoli, per aver sostato sulle strisce blu senza pagare quanto dovuto. 

LEGGI ANCHE:
Un ragazzino colpisce la mamma con il martello: era in preda a un raptus

Cocaina nascosta in camera da letto: il lottatore-pusher finisce al tappeto

Gli importi che l’Arengo deve pagare, sulla base di relativi conteggi e fatture, alla società che gestisce la sosta in città, erano stati stabiliti anche dall’apposita convenzione con Saba.  Un rimborso che fino al 2005 era fissato in 8 euro più iva a sanzione e che poi, dal 2005 in poi, è stato portato a 10 euro più iva, quindi adesso a 12,20 euro a multa. Ma si fa sempre più difficile e impegnativo provare a recuperare le somme dovute: l’Arengo fa fatica anche ad incassare i proventi delle multe. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA