Ascoli, Daspo di 3 anni al tifoso bianconero arrestato per due bombe carta

Mercoledì 5 Febbraio 2020
La contestazione alla squadra fuori dallo stadio
ASCOLI - La Questura di Ascoli ha adottato il Daspo  della durata di tre  anni, con obbligo di firma  per un anno, nei confronti  del tifoso dell’ Ascoli  ( P.P di 36 anni)  resosi responsabile del lancio di due bombe carta, di cui una rimasta inesplosa dopo aver attinto uno steward alla spalla,  nel corso dell’ accesa contestazione inscenata dagli ultrà bianconeri a seguito della sconfitta interna subita  il 26 gennaio con il Frosinone. Il giovane, residente nel fermano, era stato arrestato e posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. A seguito della convalida dell’arresto la Divisione Anticrimine ha emesso il Daspo triennale con obbligo di firma di un anno presso la Questura di Fermo. 
  Ultimo aggiornamento: 12:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA