Rifiuti abbandonati in strada
Scattano le prime multe

Lunedì 1 Dicembre 2014
Rifiuti abbandonati in strada Scattano le prime multe

ASCOLI - Arrivano ad Ascoli le prime sanzioni per la raccolta differenziata, dopo una fase di sensibilizzazione, ad opera degli ispettori ambientali scesi in campo dallo scorso mese di ottobre. Multe che hanno riguardato, in particolare, qualche attività commerciale proprio per il non corretto conferimento secondo giorni ed orari prestabiliti. E si è arrivati alla sanzione dopo una prima segnalazione con invito a correggere il tiro. Così come avvisi di questo tipo, con un bigliettino lasciato dagli ispettori, sono stati recapitati ad alcuni cittadini individuati a non differenziare nel modo giusto il secco e l'umido. Un avvertimento nel quale si chiede di prestare attenzione alle modalità corrette di conferimento dei rifiuti, preavvertendo che in caso di reiterazione dell'errore, scatterà, comunque, la sanzione.

La task force anti "rifiuto selvaggio" è, dunque, entrata nella fase più operativa con i 18 nuovi ispettori ambientali che si stanno occupando di monitorare la situazione in città per tutto quel che riguarda rifiuti, ambiente e igiene, dalla raccolta differenziata alle deiezioni dei cani e quant'altro. Non risparmiando, come detto, le prime sanzioni.

I diciotto ispettori (selezionati tra dipendenti del Comune e dell'Ascoli servizi) stanno controllando a tappeto l'andamento della raccolta differenziata laddove è stata attivata con il porta a porta ed hanno iniziato anche la fase della repressione, segnalando prima e multando poi chi d'ora in avanti verrà sorpreso a conferire i rifiuti con modalità non corrette o magari nei giorni e negli orari sbagliati. Insomma, dopo un lungo periodo di assestamento, adesso non si scherza più, considerando che l'Amministrazione comunale intende raggiungere l'obiettivo del 60 per cento di raccolta differenziata (attualmente intorno al 42 per cento), anche per abbassare i costi della cosiddetta tassa ecologica.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 09:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA