Ascoli, rogo in discarica a Relluce
Sventato il contatto tra fuoco e rifiuti

Domenica 1 Aprile 2018
La discarica di Relluce
ASCOLI - Ha tenuto impegnati i vigili del fuoco per gran parte della giornata di ieri l’incendio che è divampato alla discarica di Relluce. La centrale operativa del comando provinciale ha ricevuto ieri mattina intorno alle 7 la richiesta di soccorso e una squadra di pompieri si è portata subito sul posto per cercare di domare le fiamme che si sono propagate all’interno del capannone dove vengono trattati i rifiuti organici. L’intervento dei vigili del fuoco si è rivelato particolarmente impegnativo per evitare che il rogo potesse prendere vigore. Gli operai che ieri mattina erano in servizio nell’impianto di trattamento meccanico biologico hanno immediatamente attivato le procedere di emergenza previste attivando l’impianto anticendio e richiedendo l’intervento dei vigili del fuoco di Ascoli. La squadra giunta sul posto ha provveduto a spegnere il focolaio che nel frattempo aveva investito il nastro trasportatore in gomma lungo la linea esterna ed interna di lavorazione dei rifiuti. Le fiamme, fortunatamente, non ha interessato i rifiuti ma solo una parte del macchinario presente all’interno di un capannone. Sul posto sono arrivati anche i tecnici dell’Arpam per rendersi conto dell’accaduto e verificare che non vi fossero pericoli di inquinamento e neppure per i cittadini. Dopo aver verificato la regolarità delle operazioni di emergenza e aver constatato che che l’incendio ha riguardato esclusivamente il nastro trasportatore, al termine del sopralluogo, i tecnici dell’Arpam hanno redatto il relativo verbale. Nonostante l’incendio, l’impianto Tmb è stato in funzione per tutta la giornata di ieri e proseguirà regolarmente anche nei prossimi giorni.  © RIPRODUZIONE RISERVATA